Non perdere neanche un aggiornamento:
Quale smartphone comprare? Ecco una guida rapida.

Quale smartphone comprare? Guida rapida all’acquisto

Segui Smartphonology su YouTube!

Il mercato degli smartphone a livello globale è vivo e vegeto Forse un po’ saturo, con telefoni sempre più simili l’uno all’altro, ma c’è e nonostante le crisi dei chip e la pandemia, procede a vele spiegate. Samsung e Apple se le danno di santa ragione come sempre, ma come si suol dire, tra i due litiganti… Xiaomi ha già messo la freccia e attualmente è seconda per numero di spedizioni, secondo un report che prende in esame il secondo trimestre del 2021. L’arrivo dei vendor cinesi che hanno di fatto colmato il vuoto lasciato da Huawei, che ha da poco presentato HarmonyOS per tentare di risollevarsi dalle difficoltà post-ban, hanno portato un po’ di sana concorrenza sul mercato degli smartphone, ma anche una competitività agguerrita e un numero impressionante di dispositivi. Quale smartphone comprare, quindi? Districarsi nella scelta è davvero difficile.

Con questo tutorial non vi ammorberò con le varie dinamiche del mercato degli ultimi anni, come ho approfondito in questa guida ad hoc, ma cercherò di arrivare al nocciolo della questione in tempi brevi. Prima di tutto bisogna pensare ad una serie di considerazioni. Sarebbe opportuno farsi un’idea riguardo a quali caratteristiche dovrebbe avere e prima di tutto quantificare il budget disponibile. Inutile prendere in considerazione smartphone di fascia alta, se il budget disponibile è adeguato ad uno smartphone di fascia media. Il primo passo è quindi fissare un range di prezzo oltre il quale non sforare (o scendere). Inoltre è un parametro facilmente impostabile sui principali marketplace online. Una volta fissato una fascia di prezzo minimo e massimo, ecco gli aspetti da prendere in considerazione.

Quale smartphone comprare? Gli elementi da tenere in considerazione

  • Data di uscita
    La data di uscita è un elemento importante, perché oltre all’età di un prodotto, renderà più o meno comprensibile gli aggiornamenti che riceverà nel corso del tempo e il prezzo che potrà raggiungere nelle settimane o mesi successivi.
  • Versione software e interfaccia
    Se la data di uscita non è facilmente ottenibile (anche se basta scrivere il nome del telefono su Google) la versione preinstallata di Android (al momento è in arrivo Android 12) o iOS farà intuire più o meno il periodo in cui il telefono è stato lanciato sul mercato e fino a quali aggiornamenti si può sperare di ricevere. Inoltre ogni azienda ha un’interfaccia diversa, alcuni hanno Android alla versione Stock o simile (con poche personalizzazioni) altre aziende come Xiaomi o OPPO hanno soluzioni più elaborate come rispettivamente la MIUI o la ColorOS.
ColorOS 11.1
Quasi ogni produttore ha una propria visione di Android, con un’interfaccia con funzioni e opzioni personalizzate.
  • Dimensioni
    Ormai la maggior parte dei telefoni in vendita ha uno schermo superiore ai 6 pollici, quindi in genere si tratta di dispositivi dalle dimensioni generose. Tuttavia qualche smartphone compatto sotto i sei pollici, c’è ancora. Ecco quali sono.
  • Connettività
    Siamo entrati ufficialmente nell’era del 5G (qui uno speciale sulle tariffe), anche se in Italia non è ancora diffuso al 100%. Ciononostante sono ancora diversi i prodotti 4G immessi dalle aziende e, almeno per ora, non è obbligatorio acquistare un device in grado di connettersi alle reti di nuova generazione. Se può interessare, qui una classifica degli smartphone 5G più venduti globalmente.
  • Categoria
    Non sono delle vere e proprie categorie, ma non tutti i telefoni sono uguali l’uno all’altro. Ci sono i Battery Phone (come Wiko Power U30), votati all’autonomia, i Gaming Phone (come Asus Rog Phone 5), indirizzati a chi fa un uso del telefono principalmente ludico, i Camera Phone che prevedono fotocamere di elevata qualità (come Asus Zenfone 8 Flip) e così via.
Quale smartphone scegliere? Ci sono anche i telefoni dediti al gaming.
Gli smartphone votati al gaming, oltre ad essere performanti, hanno spesso una ricca selezione di accessori che arricchiscono l’esperienza.
  • Display
    La qualità del display e la risoluzione è un fattore determinante di uno smartphone, dacché buona parte (se non la quasi totalità) della superficie anteriore è occupata dal pannello. I migliori sono OLED e AMOLED, ma nelle fasce più accessibili gli LCD sono ancora molto diffusi.
  • Batteria e velocità di ricarica
    Sono lontani i tempi in cui l’autonomia non si inoltrava al pomeriggio. Ora più o meno si arriva alla fine della giornata, alcuni device hanno batterie così generose che supportano la ricarica inversa, altri si caricano in tempi rapidi. Altri ancora hanno soluzioni software in grado di gestire la batteria con l’Intelligenza Artificiale.
  • Comparto hardware
    Storage, GPU, CPU/SoC/Chipset, Batteria… sono tutti componenti che alimentano lo smartphone, gli danno energia e memorizzano foto e video. Sono da prendere in considerazione se vogliamo tanta autonomia, reattività e tanto spazio per conservare i contenuti.
  • Fotocamera
    Le fotocamere dei telefoni oggigiorno sono diverse e ognuna con una funzione diverse. Se la vena creativa e fotografica è una caratteristica personale, sarà indispensabile cercare un dispositivo che produca scatti soddisfacenti. Occhio dunque alle collaborazioni con brand dediti alla fotografia o alla qualità dei sensori e obiettivi. Ad esempio, OnePlus ha da poco siglato una partnership con Hasselblad.
  • Design
    Bè anche l’occhio vuole la sua parte no? Inoltre bisogna considerare se il telefono è resistente ad acqua e urti, se è soggetto a ditate o graffi, se ha una cover di protezione e così via. Ultimo ma non ultimo, anche peso e dimensioni.

Una volta che tutte le precedenti variabili sono note, si potrà anche considerare l’eventuale rapporto qualità/prezzo dello smartphone preso in considerazione. Se può esserti utile, abbiamo stilato delle rassegne dei migliori dispositivi sotto i 300 euro o i 20 migliori dispositivi sotto i 200 euro.

Altri aspetti da considerare prima di decidere quale acquistare

Se proprio non si riesce a raggiungere una decisione su quale smartphone comprare, i prossimi aspetti sono abbastanza importanti da tenere in considerazione:

  • NFC
    Si tratta di un elemento indispensabile per i pagamenti attraverso lo smartphone. Se si paga spesso con il telefono, prima di decidere quale smartphone acquistare, bisogna sincerarsi che sia presente l’NFC.
  • Diagonale del display
    Più è alto il numero, più è ampio il display. Ed è una caratteristica da considerare per chi ama il gaming da smartphone, la riproduzione di contenuti in streaming o lavorare con il telefono su un display grande
  • Jack audio
    Negli ultimi anni, nei telefoni di fascia alta, abbiamo assistito alla sparizione del jack audio, rimasto invece fedele ai telefoni più abbordabili. Un po’ per questioni di spazio, un po’ per incentivare la vendita di accessori come auricolari Bluetooth.
Quale smartphone comprare? Bisogna anche considerare la presenza del jack audio, se non si vuole acquistare auricolari Bluetooth.
Tra le prime aziende a sacrificare il jack audio Apple, molte aziende con a bordo Android, hanno seguito l’esempio della casa statunitense.
  • Versione Bluetooth
    Più la versione del Bluetooth sarà recente, più dispositivi si potranno associare e utilizzare contemporaneamente
  • Espansione di memoria
    Se la memoria del telefono non è elevata, potrebbe essere utile disporre di un’espansione di memoria, su cui salvare le immagini scattate con la fotocamera, i video o la musica. La maggior parte dei device usa schede microSD, ma alcuni come Huawei utilizzano un supporto proprietario.
  • Audio
    Non tutti i telefoni, ma spesso quelli di fascia alta, hanno collaborazioni con brand con tanta esperienza nel campo dell’audio, come ad esempio gli ultimi Xiaomi con Harman/Kardon.
Quale smartphone comprare: l'audio è tenuto molto in considerazione nei device di fascia alta.
Alcuni device di fascia alta dispongono di speaker di sistema dall’audio di elevata qualità.
  • Notch/Foro/pop-up camera
    La maggior parte dei display al momento in circolo dispongono di notch a goccia o foro, in ogni caso il display, difficilmente è a tutto schermo e senza notch, ma qualcuno ce n’é.
  • Eco-Rating
    Al momento non è una caratteristica ancora consultabile, tuttavia i più sensibili alle tematiche ambientali potranno in futuro verificare l’eco-rating di uno smartphone, prima di decidere quale smartphone comprare. Una valutazione utile sulla sostenibilità del prodotto e sul suo impatto ambientale. Oppure si può optare per uno smartphone ricondizionato (qui la guida all’acquisto)
Quale smartphone scegliere? Attenzione all'eco-rating
Scegliere uno smartphone per la sostenibilità e impronta ambientale sarà una delle caratteristiche di cui tenere conto in futuro.

Quale smartphone comprare dopo questa lunga lista di informazioni? Bè, una volta definito l’aspetto economico… ovviamente quello che piace di più! Le recensioni e le opinioni possono sempre aiutare a farsi una propria idea sul prodotto da acquistare, ma è sempre necessario prima vedere all’opera il dispositivo, magari in un negozio fisico, se esposto e da lì decidere. Quelle elencate sono alcune delle caratteristiche più importanti che andrebbero prese in considerazione prima di affrontare una spesa simile. Certo, molte definizioni e opzioni possono risultare poco comprensibili, non tutti ne masticano di tecnologia, ma speriamo che con questa rapida carrellata, le idee siano più chiare. Nella sezione commenti è possibile lasciare un feedback sulla guida, richieste di maggiori informazioni, etc. Lasciando un commento aiuterete l’autore di questa guida per capire quale smartphone comprare, per renderla più chiara e completa nel tempo.

Se vuoi avere maggiori informazioni, puoi scaricare la guida gratuita cliccando sul tasto verde:

Se ti fa piacere, puoi contattarmi attraverso il modulo dei commenti: sarò felice di aiutarti nella scelta del tuo prossimo smartphone.

Unisciti al canale Telegram!

Roberto Cosentino
Giornalista pubblicista, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.