Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
Smartphone Foldable

23 smartphone pieghevoli annunciati finora


Si può dire che il 2021 sia stato l’anno dei foldable. Sono stati presentati ben sette smartphone pieghevoli, tre di Samsung, uno di Xiaomi (ma venduto solo in Cina) un’anteprima del pieghevole di OPPO, visto in un concept tempo prima e svelato nel 2022. Qualcosa di fugace si è visto anche da TCL. Infine, l’ultima fatica di Huawei. Nel 2021 non è stato presentato il Razr di Motorola, anche se è stato svelato in Italia in una variante per celebrare lo scudetto dell’Inter. Nel 2022 abbiamo visto una new entry nel mondo dei pieghevoli, ovvero vivo, e finalmente la terza generazione del pieghevole della casa alata, il Razr 2022, che si è diviso poi in Razr 40 e 40 Ultra nel 2023.

Difficile dire se questo nuovo formato sarà appannaggio di tutti nel giro di poco. Attualmente si tratta di prodotti agli albori, ma con un concentrato di tecnologia spesso di rilievo, come ad esempio le fotocamere adottate dal pieghevole di Xiaomi, che nel 2022 ha visto la seconda generazione con ottiche Leica. Oppure sono affascinanti, ma avvolti nel mistero, come i device di TCL e OPPO, almeno fino a dicembre del 2021. Quel che è certo è che non costano poco. Il più economico sfiora di poco i mille euro (anche se il Flip 3 5G è arrivato a costare diverse centinaia di euro in meno), mentre quello più esclusivo, sfiora i 2.500 euro. Nonostante i prezzi esclusivi, le spedizioni di smartphone pieghevoli sono aumentate del 571% e a dominare il mercato è Samsung, con il Galaxy Z Flip 3. Ma a minarne l’egemonia, i nuovi arrivi di OPPO e Motorola.

Gli smartphone pieghevoli annunciati fino ad ora:

Honor Magic V

Presentato ad inizio gennaio 2022, Honor Magic V è stato il primo pieghevole a presentare al suo interno lo Snapdragon 8 Gen 1. La sua vendita è limitata solo per la Cina, dove all’epoca della presentazione veniva venduto al costo al cambio di circa 1.500 euro. Ricorda per certi versi il Fold di Samsung. Nel 2023 è stato sostituito dal suo successore.

Colorazioni Honor Magic V

Huawei Mate X2

Con la sua presentazione avvenuta nei primi mesi del 2021, ha dato il via alle danze ai foldable. Il suo schermo pieghevole è OLED, mentre a bordo integra il chipset Kirin 9000. Anche lo schermo esterno è un OLED e presenta invece interruzioni per ospitare fotocamere anteriori per videochiamate o selfie. Esclusiva del mercato cinese, è arrivato con Android 10, ma con la possibilità di aggiornamento ad HarmonyOS 2. Il reparto fotografico vede la collaborazione con Leica e ripropone un sensore RYYB già visto su P30 Pro. In Cina al lancio la massima configurazione ha un prezzo di 2.400 euro.

Huawei Mate Xs 2

Presentato a sorpresa in piena primavera del 2022, per ora il suo arrivo è previsto solo per la Germania. Come P50 Pro (recensito qui) e il P50 Pocket, per via del ban equipaggia lo Snapdragon 888 nella versione 4G. Dispone del supporto ad un pennino, mentre a bordo ospita HarmonyOS 2.

smartphone pieghevoli, ecco Huawei Mate Xs 2

Huawei P50 Pocket

Lui è stato presentato il 23 dicembre del 2021. Si rivolge principalmente ad un pubblico femminile. O almeno, questo è quanto lascia intendere Huawei dalle funzioni e dal materiale con cui è stata corredata la presentazione. Ricorda il Flip di Samsung, ed è mosso dallo Snapdragon 888, ma è 4G. Viene venduto in Cina al costo di 1.200 euro circa per la versione 8/256 GB oppure 1.500 euro circa per la versione Premium Edition, realizzato con la collaborazione esclusiva di una designer.

Moto Razr 2022

La terza generazione di Motorola Razr che arriva a distanza di due anni dall’ultima versione, è stata presentata in Cina, Paese in cui per ora è in vendita in esclusiva. Svelato nell’agosto del 2022 (insieme al primo smartphone con fotocamera da 200 Mpixel), porta numerose caratteristiche, alcune delle quali ricordano lo Z Flip 4, tra cui il multitasking e la funzionalità della fotocamera.

Moto Razr 2022
Moto Razr 2022

OPPO Find N

Tra gli smartphone pieghevoli più misteriosi, il primo foldable di OPPO è stato annunciato a dicembre da Pete Lau, CFO della casa cinese. Svelato definitivamente agli INNO Days, è stato annunciato dopo quattro anni di ricerche e sviluppo. Il primo prototipo ha visto la luce nell’aprile del 2018. Qui tutte le specifiche tecniche.

OPPO Find N

L’esclusiva per la Cina: Galaxy W22 5G

Il W22 è stato presentato più o meno a metà ottobre del 2021. Presenta diverse caratteristiche in comune con lo Z Fold 3, presentato all’Unpacked 2021 in estate. Si tratta di un modello che succede a W21, ed è esclusiva per il mercato cinese. Possiede un’armatura in alluminio ed è certificato IPX8. Anch’esso ha la compatibilità con la S-Pen, ed è caratterizzato da un serioso color nero, in mezzo a cui spicca un colorato logo definito “Heart of the world”. Viene venduto al lancio in Cina al prezzo al cambio di 2.274 euro.

Samsung Galaxy W22 5G
Samsung Galaxy W22 5G

Il re delle spedizioni di smartphone pieghevoli: Samsung Galaxy Z Flip 3 5G

A differenza di Fold e W22 si apre a conchiglia ed è uno degli smartphone più venduti in Corea del Sud. Anche lui è arrivato sul mercato la scorsa estate, presentato insieme a Fold durante all’Unpacked. Al lancio il costo superava i mille euro, ma durante il Black Friday ha visto un sensibile sconto. Nonostante ciò rimane un oggetto esclusivo, benché in questi ultimi giorni antecedenti alle feste natalizie, spesso presente negli spot pubblicitari. Qui la nostra recensione, mentre qui tutte le informazioni sul modello successivo, presentato nell’agosto del 2022.

Samsung Galaxy Z Flip 4
Samsung Galaxy Z Flip 4

Dall’unpacked il primo foldable resistente all’acqua: Galaxy Z Fold 3 5G

Samsung lo ha introdotto sul mercato come il primo smartphone pieghevole in grado di resistere all’acqua. Due gli schermi, uno esterno da 6,2 pollici Super AMOLED e che consente di eseguire tutte le operazioni senza dover aprire lo schermo interno, da 7,6 pollici. Secondo Samsung, supporta fino a 200.000 aperture. Inoltre, presenta una fotocamera sotto al display. In Italia la configurazione top da 12/256 GB costa 1.949 euro, mentre “la più economica” costa 1.849 euro. Nell’agosto del 2022 è stato presentato il suo successore, con diverse nuove implementazioni.

Samsung Galaxy Z Fold 4
Samsung Galaxy Z Fold 3 5G

TCL Fold ‘n Roll

Il più futuristico, ma per ora mostrato solo in un video concept è senza dubbio TCL Fold ‘n Roll. Di lui si sa poco e niente, ma riprende la possibilità di essere arrotolabile (come il mai nato di LG) e di piegarsi. Insomma TCL non sta a guardare in questo nuovo mercato ancora non del tutto inesplorato, ma promette di fare le cose in grande.

vivo X Fold: il primo di vivo

Alla lista degli smartphone pieghevoli si aggiunge anche vivo X Fold, che ricorda molto più che vagamente il quasi omonimo coreano di Samsung. Il telefono per ora è esclusiva della Cina, dove è stato presentato a metà aprile del 2022. In patria viene venduto ad un costo rilevante, che supera abbondantemente i 1.200 euro al cambio. Qui tutte le specifiche.

vivo X Fold

Anche Xiaomi tra i foldable con Mi Mix Fold

La linea Mi Mix di Xiaomi è sempre stata molto sperimentale, tanto da provare quest’anno ad improvvisarsi in un foldable. Il prodotto non è ancora arrivato in Europa (arriverà mai?!) ed è infatti esclusiva della Cina. A differenza degli altri dispositivi pieghevoli, al suo interno offre uno schermo pieghevole OLED da 8,01 pollici, mentre quello interno è AMOLED da 6,52 pollici. Ma la novità non è solo nel disporre di uno display pieghevole. Presenta una tecnologia davvero interessante nel reparto fotografico. Si tratta del primo dispositivo ad equipaggiare una tecnologia con lenti liquide, costituite da una pellicola con del liquido trasparente. Esso è in grado di cambiare forma, grazie ad un motore di precisione. Il liquido può funzionare senza problemi a temperature dai -40°C a 60°C. In Cina nella massima configurazione, costa poco meno di 1.700 euro.

Il foldable di Xiaomi, Mi Mix Fold
Mi Mix Fold

Nell’agosto del 2022 Xiaomi ha presentato il suo secondo pieghevole, Xiaomi MIX Fold 2, che apporta sensibili miglioramenti anche a livello estetico rispetto al precedente modello. Inoltre porta con sé la partnership con Leica che firma le ottiche dello smartphone, che prevede una fotocamera standard con OIS, una grandangolare e un teleobiettivo.

smartphone pieghevoli, ecco MIX Fold 2 di Xiaomi

Immagine in evidenza: Tecnologia vettore creata da vectorjuice – it.freepik.com

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.