Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
realme gt2 pro

Recensione realme GT2 Pro, il miglior realme finora

Il 2022 è iniziato così come si è concluso il 2021, ovvero con realme molto prolifica nella presentazione di smartphone. L’ultimo presentato è realme GT2 Pro, annunciato a fine febbraio nel corso del Mobile World Congress di Barcellona, insieme a realme GT2. Un telefono completo, di fascia alta e con pochi difetti, con un design firmato e che unisce il meglio della linea Master Edition e della precedente linea GT.

Confezione

L’imballaggio viene definito da realme eco-responsabile. L’azienda attraverso una riprogettazione, ha ridotto l’utilizzo della plastica dal 21,7% allo 0,3%. Nel corso del processo di stampa del packaging è stato utilizzato inchiostro a base di olio di soia al 100%, un’opzione realizzata con una risorsa rinnovabile.

All’interno della confezione oltre allo smartphone il caricabatterie da 65W, il cavo, la cover grigio scuro che si sposa con tutti i colori del telefono (tra cui il Paper Green in prova), il pin e ovviamente le istruzioni.

Costruzione e design di realme GT2 Pro

Con realme GT2 Pro l’azienda cinese ritrova la collaborazione con Naoto Fukosawa, che ha già firmato la Master Edition. Il designer giapponese ha creato un design sostenibile realizzato con biopolimeri. Il materiale ha prestazioni simili alle alternative a base fossile, che garantisce un risparmio in termini di CO2. Abbiamo approfondito i dettagli sul design nell’articolo dedicato alla presentazione dei due smartphone. Nella sostanza il telefono impugnato conferisce una piacevole sensazione al tatto.

design realme GT2 Pro

Appare robusto e piacevole da maneggiare. Le dimensioni sono di 163,2 x 74,7 x 8,2 mm e pesa poco meno di 190 grammi. Non proprio un peso piuma, ma non è impossibile da tenere con una mano. Il telefono non è per niente scivoloso, sia per il materiale che si distingue dal resto delle proposte del mercato, sia per la costruzione ruvida. Le fotocamere e l’isola in cui è contenuto il logo e la firma sporgono appena, ma basta affinché il telefono non sia ben bilanciato quando posato su di una superficie. Non è necessaria la cover, che bilancia sì lo smartphone, ma attira anche la polvere.

Lato inferiore realme GT2 Pro

Nel lato inferiore reame GT2 Pro prevede lo slot per le due SIM, la USB Type-C e uno speaker, il quale collabora con la capsula auricolare per fornire un ottimo audio stereo. Nel profilo destro troviamo il tasto di accensione, mentre nel lato opposto il bilanciere del volume, raccolto in un unico tasto. Nel complesso il design è piacevole, inedito e nonostante i materiali inusuali, si percepisce una qualità da fascia premium. La cornice appare in alluminio. Manca purtroppo il jack audio.

Il display di realme GT2 Pro

realme GT2 Pro possiede uno schermo AMOLED E4 LTPO 2.0, con diagonale da 6,7 pollici, con una luminosità da 1.400 nits. Dispone della certificazione DisplayMate A+ e supporto HDR10+, mentre la frequenza d’aggiornamento è da 1-120Hz. La protezione è Corning Gorilla Glass Victus. Tutto ciò si traduce con uno schermo di elevata qualità, con colori naturali e immagini immersive. In alto a sinistra ha un foro in cui è contenuta la fotocamera anteriore utile al riconoscimento del blocco, istantaneo ed efficace. Sopra al display praticamente nascosta un’ottima capsula auricolare, a dispetto delle ridotte dimensioni. Sotto al pannello anche un sensore di impronte digitali. Una volta individuata la posizione, il riconoscimento sarà immediato.

Schermo realme GT2 Pro

Hardware & Software di realme GT2 Pro

Il dispositivo arriva con l’ultimo chipset di Qualcomm, lo Snapdragon 8 Gen 1 ed è tra i primi ad arrivare in Europa, dunque in Italia, con questa soluzione. Si posiziona quindi sulla fascia premium, le performance sono scattanti, ma ogni tanto scalda (anche in modo avvertibile) come la generazione precedente, specie nei processi più impegnativi. Questo nonostante il sistema di dissipazione del calore. A supporto 12 GB di RAM e 256 GB di storage, senza espansione di memoria.

Non c’è molto da dire sulle prestazioni del dispositivo, non si sottrarrà a qualsiasi utilizzo, anche ai più esigenti. Questo a discapito però della batteria, che con un modulo di 5.000 mAh con carica da 65W, permetterà con un utilizzo intenso a coprire sì l’intera giornata lavorativa, ma se si cerca un’autonomia maggiore, bisognerà magari limitare le prestazioni del dispositivo e dello schermo. A bordo Android 11 e realme UI 2.0, aggiornabile sin da subito ad Android 12 e realme UI 3.0. Gli aggiornamenti del sistema operativo sono garantiti per tre anni.

Reparto fotografico

Il comparto fotografico si basa su due sensori da 50 Mpixel, uno standard e uno con un grandangolo da 150°, infine un sensore da 3 Mpixel utile alla microfotografica. Anche in questo caso c’è poco da dire. Si può dire senza esagerare che realme GT2 Pro è il miglior smartphone realme per fotografare, ed è anche tra i migliori camera phone attualmente sul mercato.

Le immagini sono ottime in ogni contesto, certo quelle ottenute con la microcamera non sono forse perfette, dominate anche da un consistente rumore digitale specie di sera, ma scattare foto con questa soluzione è senza dubbio divertente e insolito. Le foto ottenute con gli altri due sensori soffrono sempre di una lieve saturazione del colore, non ai livelli di realme 9 Pro Plus, ma molto più accettabili. Di giorno o di sera le immagini sono dettagliate, brillanti, nitide. Certo, è palpabile però il calo di qualità con la fotocamera grandangolare. Bene lo stabilizzatore ottico presente sulla fotocamera principale, che si può spingere anche ad uno zoom digitale, con buoni risultati senza spingersi troppo oltre il 2x. Bene anche la fotocamera anteriore da 32 Mpixel, così come i video registrati con la fotocamera principale.

Conclusioni

Non c’è molto da dire sullo smartphone di realme, introdotto in Cina il 4 gennaio. Il telefono è senza troppi giri di parole il miglior device prodotto da realme finora. Oltre ad essere inoltre tra i migliori dispositivi presentati finora. Assolve molto bene il titolo di camera phone, oltre ad essere un top di gamma tra i più economici disponibili sul mercato, benché non sia proprio regalato con i suoi 849,99 euro. Ma è anche vero che offre un design tutt’altro che anonimo, innovativo, sensibile all’ambiente e ottime prestazioni in ogni comparto. La colorazione Paper Green in prova è molto piacevole, ed è forse più gradevole della Paper White o della Steel Black. La casa cinese si è sempre rivolta ad un’utenza giovanile, ma realme GT2 Pro è maturo e trasversale, adatto ad ogni tipo di utenza e per ogni utente che voglia risparmiare per avere il meglio della tecnologia, con un occhio all’ambiente.

Videorecensione

In breve

Stories

Smartphonology sarà gratuito per sempre. Puoi sostenere il nostro lavoro attraverso una donazione: se ti va e il contenuto che hai trovato sul giornale ti è stato utile, puoi offrirci un caffè su PayPal, cliccando qui.

Giornalista pubblicista, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.
Recensione OPPO Pad Air I Galaxy Watch4 e Watch5 prevengono l’obesità Smartphone Black Friday!
adbanner