La mossa di Apple per guadagnare di più con la USB C


Ora che, come direbbero i Pinguini Tattici Nucleari, “siamo fuori dall’hype” , possiamo passare alle note stonate della nuova linea di iPhone 15. Un esordio amaro per Apple, che deve far fronte alle accuse francesi relative al superamento delle onde elettromagnetiche su iPhone 12. Nota a parte, è interessante notare come Apple ha trovato il modo di monetizzare quella che inizialmente sembrava una difficoltà. Ovvero con la USB Type C.

Quando l’Unione Europea ha proposto che i dispositivi elettronici si dotassero dell’ingresso USB-C, affinché si arrivasse ad una caricabatterie unico e compatibile con tutti i dispositivi, Apple aveva commentato il tutto, come un ostacolo al progresso. In realtà la tecnologia proprietaria Lightning, consentiva ad Apple di guadagnare non solo dalla vendita di accessori tramite i propri canali, ma anche dalla possibilità di introito da aziende terze che producevano cavi compatibili, non ufficiali. Come avrà fatto dunque Cupertino a trasformare una difficoltà un’opportunità? Attraverso la velocità.

Nei giorni precedenti alla presentazione di iPhone 15, il timore degli utenti era il rialzo dei prezzi. Un rialzo che in realtà non sembra esserci stato, ma il timore era legittimato da un trend degli ultimi anni, che ha portato l’azienda statunitense a maggiori introiti, nonostante il calo di spedizioni. Ora la mela morsicata ha trovato un nuovo modo di monetizzare da quello che sembrava un ostacolo.

La USB Type C, come da rumors, effettivamente c’è, ed è compatibile con lo standard USB 3. Tuttavia, per raggiungere la velocità di trasferimento di 10 Gbit al secondo per i modelli Pro, sarà necessario l’utilizzo di un cavo diverso da quello contenuto nella confezione. Sì, perché Apple fornirà cavi USB 2.0. L’iPhone 15 supporta una porta USB-C con velocità USB 2.0, che corrisponde a 480 Mbit al secondo, come reso noto da TechCrunch. Considerando che siamo nel 2023, questa velocità non è esattamente all’avanguardia. Per il cavo USB 3, sarà necessario acquistarlo a parte al prezzo di 69 dollari. Su Amazon si può acquistare un cavo simile, a poche decine di euro.

Seguici su Facebook!

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.