Unisciti al canale Telegram di Smartphonology

Motorola, terzo posto negli USA nel 2021

Segui Smartphonology su YouTube!

Per la prima volta in assoluto Motorola è stato il terzo player negli Stati Uniti per tutto il 2021, posizione raggiunta da aprile 2021 e mantenuta salda fino alla fine dell’anno. Con l’egemonia di Apple e Samsung al secondo posto, la casa alata ha beneficiato di più tra tutti dell’uscita di scena di LG.

Dal 2008 il mercato dei telefonini è cambiato negli USA (e non solo). All’epoca i feature phone erano i terminali più venduti, con Motorola che era ai vertici del mercato. Ma i tempi sono cambiati e molti produttori hanno potuto assaporare il successo e trovarsi in poco tempo in serie difficoltà. A Motorola però si deve il primo telefono cellulare sul mercato e non si è mai arresa. Tanto da arrivare nuovamente nelle prime posizioni, almeno nel mercato statunitense e per quanto riguarda il segmento smartphone, ad aprile 2021.

Motorola, terzo posto negli Stati Uniti

Il dato arriva dal Market Pulse Service di Counterpoint Research, che illustra come la casa alata abbia più che raddoppiato le vendite lo scorso anno, con una crescita del 131% su base annua. Se da un lato Apple e Samsung dominano le scene statunitensi con i telefoni premium, Motorola ha una posizione di rilievo nella fascia di prezzo dai 400 dollari in giù.

A confermare quanto detto, Jeff Fieldhack, direttore della ricerca. Motorola è stata in grado di riempire il vuoto lasciato dall’uscita di scena di LG, che ha consentito al produttore di arrivare a superare quota 10% del mercato USA. Secondo Fieldhack, il player ha tutte le carte in regola per giustificare il risultato. Motorola sotto i 300 dollari (almeno negli USA) ha nel portfolio Moto G Stylus, G Power e G Pure, che hanno guidato il successo nel mercato statunitense. L’OEM è affidabile tanto da disporre di device utilizzato dai gestori di dispositivi per spostare gli abbonati delle reti che vengono spente, oppure come terminali utilizzati dagli MVNO quando cambiano partner di rete.

A concludere l’analisi sulle performance di Motorola, l’analista senior Verun Mishra ha inoltre evidenziato che Motorola ha aumentato la quota di mercato nei grandi canali prepagati degli Stati Uniti, come ad esempio Verizon Prepaid, Metro by T-Mobile, Cricket e Boost, fino al 28%. Una buona parte degli utenti, secondo Counterpoint Research, hanno trovato nel produttore affidabilità e lunga autonomia.

Sempre secondo Counterpoint Research, il trend si è mantenuto anche nel primo trimestre del 2022 appena concluso. La stagione fiscale di Motorola si è rivelata molto forte a febbraio e marzo, negli USA. L’obiettivo del produttore è quello di andare ad attaccare anche la fascia premium tra quest’anno e il prossimo. Un progetto ambizioso che andrà a scontrarsi con i colossi Apple e Samsung, ma Motorola ha però già nel portfolio dispositivi 5G e anche pieghevoli. Per entrambi i segmenti potrebbe conquistare una base di utenti già pronti a connettersi attraverso le reti di nuova generazione e chi è interessato ad acquistare foldable a prezzi più abbordabili.

via

Iscriviti alla newsletter!

Non perdere neanche un aggiornamento di Smartphonology: ricevi gratuitamente recensioni in anteprima, rassegne e novità dal mondo della telefonia!

* indicates required
Accettazione privacy
Roberto Cosentino
Giornalista pubblicista, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.