Non perdere neanche un aggiornamento:
moto g power 2022

Ed ecco anche Moto G Power 2022

Segui Smartphonology su YouTube!

Quest’anno Motorola ha deciso di fare le cose in grande. Ha introdotto sul mercato, sia italiano sia globale, smartphone per tutti i gusti e per tutte le tasche. Ha persino riportato in auge Motorola Defy, primo smartphone rugged dell’azienda presentato nel 2010 e ora rinnovato e recentemente recensito dalla nostra testata. Ora è il turno di un nuovo dispositivo, Moto G Power 2022, annunciato ieri. Nonostante la precedente generazione sia arrivata ad inizio anno, la nuova è stata presentata a novembre del 2021, ma arriverà in USA e Canada solo dal prossimo anno. Nessuna menzione, per ora, su un eventuale arrivo anche in altri Paesi.

Le specifiche tecniche di moto G Power

Non sono state riferite molte specifiche su moto g power, la cui estetica ricorda per certi versi un altro dispositivo della linea g, ovvero moto g10. Lo smartphone adotterà uno schermo da 6,5 pollici IPS LCD, con refresh rate da 90Hz e risoluzione da 1.600 x 720 pixel. Sotto al pannello niente più Snapdragon 662 (visto invece recentemente su Huawei nova 8i e proprio Motorola Defy) ma ecco invece il MediaTek Helio G37. A supporto, dovrebbero esserci 4 GB di RAM, con 64/128 GB di storage espandibili via microSD fino a 512 GB. Da 5.000 mAh invece la batteria, con ricarica da 10W. Secondo il produttore l’autonomia arriverà a tre giorni.

moto g power

Il reparto fotografico del telefono adopererà una fotocamera principale da 50 Mpixel (sempre con tecnologia Quad Pixel) e due fotocamere da 2 Mpixel, una per il rilevamento della profondità di campo e una per le foto macro. La fotocamera anteriore è da 8 Mpixel.

Disponibilità e prezzi

moto g power sarà disponibile al costo di 199 dollari o 249 dollari inizialmente negli Stati Uniti, per poi approdare anche in Canada.

Unisciti al canale Telegram!

Roberto Cosentino
Giornalista pubblicista, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.