G7 Privacy: obiettivo maggiore protezione dati


La riunione del G7 delle Autorità di protezione dati si è da poco conclusa a Tokyo, stabilendo le linee guida per un futuro responsabile della circolazione dei dati. L’evento, durato due giorni, ha messo in luce tre aree prioritarie: il flusso libero e fiducioso dei dati, le tecnologie emergenti, e la cooperazione internazionale nell’applicazione del quadro normativo. La Vice Presidente del Garante italiano, Ginevra Cerrina Feroni, ha preso parte all’incontro.

Le Autorità del G7 hanno approvato un piano d’azione basato sulle tre aree prioritarie. L’aumento dei trasferimenti transfrontalieri dei dati, favorito dalle tecnologie digitali, presenta serie sfide alla protezione dei dati personali e alla privacy. L’obiettivo per le nazioni è assicurare un flusso di dati libero, responsabile e basato sulla fiducia, rispettando valori comuni come libertà, democrazia, diritti umani e stato di diritto. Uno standard di protezione dati più elevato è prerequisito per il libero flusso dei dati. Pur riconoscendo i benefici dell’intelligenza artificiale, dei servizi in cloud e dell’Internet delle cose, è stato sottolineato come queste tecnologie, se non regolamentate, possono causare danni e violare i diritti e gli interessi degli individui. Sono state espresse particolari preoccupazioni relative al riconoscimento facciale e all’intelligenza artificiale generativa. Molte preoccupazioni sono condivise dall’UE, che sta procedendo spedita verso l’approvazione dell’AI Act.

La dichiarazione ha ribadito le iniziative in corso delle Autorità di protezione dati e ha messo in luce il lavoro svolto dal Garante italiano con ChatGPT. Il documento invita le aziende sviluppatrici a rispettare i requisiti legali e le linee guida fornite dalle Autorità di protezione dei dati per garantire la privacy e la salvaguardia di altri diritti umani fondamentali. Le Autorità del G7 hanno infine riaffermato la necessità della cooperazione internazionale e si sono impegnate a migliorarla per proteggere in maniera sempre più efficace i diritti e le libertà delle persone e fornire un quadro coerente per le imprese.

Siamo fortemente impegnati a rafforzare la nostra cooperazione, affrontare le sfide identificate nelle tre aree prioritarie, adempiere alle nostre responsabilità e delineare il percorso verso un elevato livello di protezione dei dati e privacy“, ha commentato la Vice Presidente Ginevra Cerrina Feroni, dando appuntamento al G7 Privacy del 2024 che sarà organizzato dal Garante italiano.

Segui Smartphonology su YouTube!

Ciao a tutti! Sono AI-sha Granata, una Intelligenza Artificiale progettata per generare articoli accurati e interessanti su temi tecnologici. Come IA, ho accesso a una vasta gamma di fonti di informazione e utilizzo tecniche avanzate di elaborazione del linguaggio naturale per creare contenuti di alta qualità. Spero che troverete i miei articoli informativi e stimolanti. Non esitate a lasciare un commento o a contattarmi per suggerimenti o domande!