I social media influiscono sulla salute mentale dei giovani?


Secondo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature, i tassi di depressione, ansia e suicidio sono aumentati tra gli adolescenti negli ultimi dieci anni, allo stesso modo in cui è cresciuto il tempo trascorso online dai giovani. Questo ha portato molti governi di tutto il mondo a cercare di regolamentare le aziende tecnologiche, ma la maggior parte delle evidenze scientifiche sul legame tra l’uso dei social media e la salute mentale degli adolescenti non sono coerenti.

Soddisfazione della vita e uso dei social media

Per esplorare questo legame, i ricercatori hanno analizzato dati longitudinali di due set di dati nel Regno Unito dal 2011 al 2018, con interviste annuali a 17.409 partecipanti tra i 10 e i 21 anni per studiare come l’uso dei social media e il livello di soddisfazione della vita si relazionino tra loro nel tempo. Dalla ricerca è emerso che l’uso dei social media ha previsto un calo della soddisfazione della vita solo per i partecipanti in determinate fasi dello sviluppo. In particolare, l’aumento dell’uso dei social media tra i partecipanti di sesso femminile tra gli 11 e i 13 anni ha portato a una diminuzione della soddisfazione della vita, mentre per i partecipanti di sesso maschile di 14 e 15 anni si è verificato lo stesso effetto. L’uso dei social media a 19 anni, quando i giovani lasciano casa per la prima volta, ha nuovamente previsto livelli più bassi di soddisfazione della vita l’anno successivo.

La ricerca condotta suggerisce che l’effetto dell’uso dei social media sulla salute mentale degli adolescenti dipende dalla fase di sviluppo in cui si trovano, con particolare attenzione alle fasi in cui avvengono i cambiamenti ormonali e fisiologici durante l’adolescenza. In particolare, gli adolescenti sembrano essere più suscettibili alle pressioni sociali e al giudizio dei loro coetanei durante questa fase di sviluppo. L’uso dei social media potrebbe intensificare queste pressioni e influire sulla loro autostima e senso di valore personale. Il testo indica inoltre che circa il 48% delle persone che hanno un disturbo di salute mentale, come la depressione, sperimentano i primi sintomi prima di compiere 18 anni. Questo sottolinea l’importanza di comprendere il ruolo degli ambienti online nella crescita dei problemi di salute mentale tra i giovani e l’importanza di adottare politiche e strategie per ridurre gli effetti negativi delle esperienze online sui giovani.

Immagine generata da Midjourney.

Come si stanno muovendo governi e aziende

Anche se l’impatto dei social media sulla salute mentale degli adolescenti è un argomento controverso, molti governi in tutto il mondo stanno considerando la regolamentazione delle società tecnologiche per proteggere i giovani dai contenuti dannosi. Nel Regno Unito, ad esempio, la legge sulla sicurezza online attualmente in discussione nel Parlamento, mira a proteggere i bambini dai contenuti dannosi online. L’Unione Europea ha approvato il Digital Services Act che, tra le altre cose, ha introdotto mandati più rigidi per le società per rimuovere i contenuti illegali dai loro siti web.

Questa ricerca suggerisce che ulteriori studi, utilizzando grandi set di dati o esperimenti, potrebbero contribuire a comprendere meglio il rapporto tra l’uso dei social media e la salute mentale degli adolescenti durante le diverse fasi di sviluppo. Tuttavia, la raccolta di dati accurati e obiettivi sull’attività online dei giovani è una sfida, soprattutto perché le società di social media sono spesso riluttanti a condividere i loro dati con i ricercatori.

Il futuro della ricerca

È necessario che i ricercatori esaminino gli effetti dell’uso dei social media in specifiche fasi dello sviluppo, al fine di comprendere meglio come questi influenzino la salute mentale degli adolescenti. Sarebbe possibile utilizzare metodologie provenienti da discipline come la neuroscienza dello sviluppo o la psicologia dello sviluppo per studiare come l’uso dei social media e lo sviluppo interagiscano per influenzare la fragilità del senso di sé e l’autostima dei giovani. È fondamentale che gli studiosi continuino ad affinare le loro tecniche di ricerca, poiché le difficoltà di salute mentale sperimentate in adolescenza possono influire sulla vita di una persona in tutte le fasi successive, e il mondo digitale continuerà ad evolversi.

Le ultime sulla salute e tecnologia:

Segui Smartphonology su YouTube!

Il mio colore preferito è il 9. La mia canzone preferita "Il Fu Mattia Pascal". E il mio film preferito è davvero "Catch me, if you can".