Unisciti al canale Telegram di Smartphonology

Instagram è stata l’app social più eliminata nel 2023


Threads in questi giorni, almeno in Europa, sta tornando in auge, grazie al recente lancio che segue quello dell’estate scorsa a livello globale. Fondata e curata da chi ha in gestione Instagram, è curioso pensare che proprio quest’ultima sia stata l’app di social media più eliminata nel corso del 2023.

La notizia arriva dalla ricerca di TRG Datacenters, i cui dati hanno illustrato che 4,8 miliardi di utenti in tutto il mondo, che utilizzano quotidianamente i social media, interagiscono mediamente con le piattaforme all’incirca 2 ore e mezza al giorno. Nonostante l’utilizzo frequente è intenso, è abbastanza facile perdere l’interesse in poco tempo. Proprio Threads ha raggiunto in cinque giorni 100 milioni di utenti, ma nel giro di poche settimane, il calo è stato dell’80%. Ma quali sono state quelle più eliminate? Per condurre la ricerca, sono state cercate quante volte negli ultimi 12 mesi è stata cercata la frase “Come eliminare il mio account” di nove tra i social network con più utenti disponibili nella maggior parte dei paesi del mondo. Secondo la loro ricerca, queste erano le app di social media che le persone cercavano di eliminare nel 2023 (in ordine di numero di ricerche mensili in tutto il mondo): 

  1. Instagram: 1.020.000 
  2. Snapchat: 128.500
  3. Twitter: 123,00
  4. Telegram: 71.700
  5. Facebook: 49.000
  6. Tik Tok: 24.900
  7. YouTube: 12.500
  8. WhatsApp: 4.950
  9. WeChat: 2.090

Instagram, Snapchat e Twitter: numeri da maglia nera

Instagram è apparso come il social network con più ricerche di utenti interessati nella sua eliminazione. Più di un milione le persone in tutto il mondo che hanno cercato un modo di disfarsi dell’app di Meta, ogni mese nel 2023. Si parla di più di 12.500 persone ogni 100.000 in tutto il globo. Uno dei motivi per cui si sta perdendo l’interesse verso questo social, sembra l’aumento di influencer e della pubblicità, che scoraggiano l’utilizzo di chi inizialmente usava Instagram come raccolta fotografica. Il social conta ancora 2 miliardi di utenti in tutto il mondo, ma se il trend che vede un milione di persone che ogni mese cerca di eliminarlo dal proprio dispositivo, potremmo presto trovarci ad un numero diverso nel giro di poco tempo. Questo forse il motivo del lancio di Threads?

A seguire Snapchat, che ha visto la luce nel 2011. Circa 130 mila persone hanno provato ad eliminare l’account ogni mese quest’anno. Un numero inferiore rispetto ad Instagram, ma che rappresenta un numero rilevante dei 750 milioni di utenti iscritti alla piattaforma. Il social è più popolare tra la Gen Z, a differenza di un’utenza più matura, incline ad utilizzare perlopiù Facebook e Instagram. La fascia di utenza dai 18 ai 24 anni sarà comunque la più fedele a Snapchat, d’altronde costituiscono il 38,8% dei suoi utenti. Discorso diverso per WeChat, meno popolare forse in Europa, ma con una media di 2.090 persone che cercano ogni mese di eliminare l’applicazione. La piattaforma è disponibile in circa 200 paesi, con più di 1 miliardo di utenti mensili, subito dietro WhatsApp.

Un panorama mutevole

La distinzione di Instagram come l’app più eliminata nel 2023 fa eco a un panorama mutevole nelle preferenze dei social media. Mostra un cambiamento dinamico nelle priorità degli utenti, segnalando una richiesta di piattaforme che risuonano in modo più autentico e soddisfare le esigenze in evoluzione. Man mano che le preferenze evolvono, questo serve a ricordare agli innovatori tecnologici di adattarsi continuamente e interagire con gli utenti in modi significativi” ha affermato Chris Hinkle, Chief Technical Officer presso TRG Datacenters.

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.