HONOR Magic6

HONOR Magic6 avrà un modello LLM

Aiutaci a crescere: lasciaci un like :)

Gli eventi di Qualcomm portano sempre una grande ventata di novità. Il nuovo Snapdragon 8 Gen 3 sarà equipaggiato su buona parte degli smartphone top di gamma Android e con sé porterà la possibilità di utilizzare l’IA direttamente dallo smartphone. L’ultima conferma arriva da HONOR, che ha annunciato che il prossimo HONOR Magic6, oltre a disporre della nuova piattaforma di Qualcomm, disporrà anche della potenza di un modello LLM su un dispositivo con una dimensione di parametro di sette miliardi.

La notizia arriva direttamente da HONOR nel corso dello Snapdragon Summit 2023, dalle Hawaii. L’azienda cinese e quella americana hanno collaborato per supportare l‘LLM on-device al fine di creare un ecosistema human-centri e consentire interazioni intelligenti senza interruzioni su più dispositivi. Inoltre, il produttore ha anche mostrato diverse funzionalità di connettività MagicRing per illustrare gli sforzi combinati delle due società. HONOR ha presentato anche una funzionalità di tracciamento oculare chiamata Magic Capsule, insieme a tre elementi distintivi di MagicRing: una fotocamera integrata, un sistema di input connesso e la possibilità di condividere lo schermo tra più dispositivi. Grazie alla tecnologia Snapdragon Seamless, MagicRing offre un’esperienza di scambio dati tra dispositivi più fluida, stabile ed efficiente rispetto al passato.

HONOR Magic6

Cosa vuol dire avere un LLM su smartphone come HONOR Magic6?

I Large Language Model sono formati da set di dati accessibili al pubblico, quando basati sul cloud. Diversamente, quelli on-device, come quello che vedremo su HONOR Magic6, attinge dalla comprensione dell’utente per offrire servizi personalizzati in base alle preferenze dello stesso. Per giungere a questa tecnologia, HONOR e Qualcomm hanno collaborato in tre aree: prestazioni, efficienza e privacy.

Le ottimizzazioni consentono alla piattaforma di trarre vantaggio dalla tecnologia LLM in modo efficace, senza dover ricorrere ad un’eccessiva quantità di energia, oltre alla protezione dei dati, in modo che si possa garantire che rimangano al sicuro sul dispositivo. Coadiuvata dallo Snapdragon 8 Gen 3, Magic6 sarà alimentato da un LLM su dispositivo con 7 miliardi di parametri, per “inaugurare una nuova era” di IA generativa. Nel corso dell’evento, HONOR ha presentato una demo per la creazione di video A/I. Con un prompt inviato all’assistente vocale YOYO sul device, sarà possibile creare brevi video con foto e filmati presenti sul proprio telefono. I modelli, i temi, musica presenti nel video, possono essere poi personalizzati con ulteriori prompt.

Le dichiarazioni dei protagonisti

“In HONOR, ci impegniamo a spingere i confini dell’innovazione e creare un’esperienza utente più intelligente e intuitiva”, ha dichiarato George Zhao, CEO di HONOR Device Co. Ltd. “Ci impegniamo a sfruttare la potenza dell’intelligenza artificiale per trasformare il modo in cui le persone interagiscono con la tecnologia, rendendola più fluida, personalizzata e di impatto nella loro vita, senza compromessi sulla privacy degli utenti. Siamo entusiasti di collaborare con Qualcomm Technologies, che condivide la nostra visione di lottare per l’eccellenza incentrata sull’uomo. Continueremo a portare avanti l’innovazione, lavorando con partner in una collaborazione aperta per plasmare un futuro in cui l’intelligenza artificiale potenzia e arricchisce la vita delle persone in tutto il mondo.”

“Siamo entusiasti di lavorare con HONOR per guidare i progressi tecnologici con tecnologie all’avanguardia”, ha commentato Alex Katouzian, Senior Vice President e General Manager, Mobile, Compute and XR Devices, Qualcomm Technologies, Inc.. “Non vediamo l’ora di lavorare con HONOR più da vicino per rivoluzionare il modo in cui le persone vivono, lavorano e si connettono, creando esperienze trasformative che apriranno nuove possibilità nel mondo in continua evoluzione dell’IA”.

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.