Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
rilevatori di monossido di carbonio

3 rilevatori di MONOSSIDO di carbonio SMART

Prima di procedere alla rassegna è utile capire cosa siano i rilevatori di monossido di carbonio e a cosa servono. Sono dei dispositivi di piccole/medie dimensioni, i quali integrano sensori utili a rilevare le fughe di monossido di carbonio. Si tratta di un gas tossico, incolore, insapore e inodore, che se presente in quantità superiori a 35 ppm (parti per milione) può essere pericoloso per la salute di persone e animali. Non solo: può anche risultare infiammabile, o esplosivo a contatto con altri elementi. Secondo un documento pubblicato su Wikipedia e databile al 2016, in Italia l’incidenza per l’intossicazione da CO (monossido di carbonio, appunto) sia di 20 persone su 100.000 abitanti, con un tasso di letalità del 5,8%. La perdita di CO può avvenire da caldaie, stufe o caminetti. Ecco perché potrebbe essere importante installare un rilevatore. Ma quale scegliere?

I rilevatori di monossido di carbonio di oggi sono su misura per la smart home: non solo rilevano le fughe di monossido di carbonio direttamente dal dispositivo, ma mandano una notifica anche sullo smartphone, utile se si è lontani da casa. Particolare attenzione va fatta anche dopo l’acquisto di un rilevatore: ciò non deve sostituire una regolare manutenzione degli impianti in qualsiasi stagione, come ricordano i colleghi de La Nazione. Inoltre i rilevatori, andrebbero installati nelle stanze in cui sono presenti gli impianti che potrebbero subire fughe o perdite. Meglio ancora se nelle camere da letto e lontano dalla cucina da cui potrebbero segnalare falsi allarmi quando i fornelli sono in funzione.

Rilevatori di monossido di carbonio smart: ecco le opzioni

Google Nest Protect

Google Nest Protect non è solo un rilevatore di monossido di carbonio, ma anche un allarme di fumo e controllo del vapore. Il prodotto di Google può rilevare sia incendi a combustione rapida, sia a combustione lenta. Si può acquistare cablato o a batteria, la quale ha una durata di 10 anni. Sullo smartphone attraverso l’app Nest si possono ricevere notifiche se le batterie stanno esaurendosi, se l’allarme si spegne o se un componente è malfunzionante. Si può inoltre interrompere l’allarme, sempre dall’applicazione. Il rilevatore di monossido di carbonio di Google, effettua 400 verifiche al giorno. Viene venduto su Amazon al costo di 147 euro nel modello a batteria.

rilevatori di monossido di carbonio

Netatmo

L’azienda francese ha presentato la sua ultima fatica ieri, a Parigi. Attiva nel settore della Smart Home, Netatmo ieri ha introdotto un nuovo device per la sicurezza della casa, ovvero il Rilevatore Intelligente di Monossido di Carbonio. Il dispositivo in tempo reale quantifica la presenza di CO nelle stanze. In caso di rilevamento, si attiva un allarme da 85 dB per segnalare agli utenti la necessità di evacuare l’immobile e contattare i soccorsi. In caso invece di assenza, sarà inoltrata una notifica sullo smartphone tramite app Home + Security (servirà una connessione Wi-Fi). Il prodotto del brand francese è conforme alle normative europee e dispone della certificazione CE (EN 50291) e NF riservata ai device con alti standard di sicurezza. Anch’esso si avvale di una batteria della durata di 10 anni, passati i quali il prodotto tramite l’app avviserà l’utente che è giunta l’ora di acquistare un nuovo rilevatore. Sarà disponibile dal 16 novembre al costo di 99,99 euro sul sito di netatmo e Amazon. L’app funziona da iOS 14 in poi e Android 5.0 in poi. La Webapp Netatmo anche su PC e Mac.

Amazon Smart Air Quality Monitor 

Non è solamente uno dei rilevatori di monossido di carbonio presente in questa lista, ma ha anche altre caratteristiche. Difatti ha un sistema di monitoraggio dell’aria completo, tra cui particolato (PM), composti organici volatili (VOC), monossido di carbonio (CO), umidità e temperatura. Inoltre si interfaccia con Alexa, dunque controllabile non solo da smartphone, ma anche attraverso gli assistenti di Amazon. Amazon Smart Air Quality Monitor è in preordine da ora, con disponibilità a partire dall’8 dicembre 2021, al costo di 79,99 euro. Per funzionare però, ha bisogno di un dispositivo di supporto con a bordo Alexa.

Stories

Smartphonology sarà gratuito per sempre. Puoi sostenere il nostro lavoro attraverso una donazione: se ti va e il contenuto che hai trovato sul giornale ti è stato utile, puoi offrirci un caffè su PayPal, cliccando qui.

Giornalista pubblicista, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.
Recensione OPPO Pad Air I Galaxy Watch4 e Watch5 prevengono l’obesità Smartphone Black Friday!
adbanner