Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
vivo x60t

vivo X60t lanciato in Cina: la serie X60 sempre più affollata

Segui Smartphonology su YouTube!

La serie X60 di vivo continua ad espandersi, con l’arrivo di pochi giorni fa di vivo X60t, smartphone con a bordo il MediaTek Dimensity 1100. La particolarità di questo dispositivo è come alcuni device di Nokia, le fotocamere posteriori equipaggiano lenti Zeiss, mentre il sensore principale è di Sony.

vivo X60t: le specifiche tecniche

Lo smartphone si avvale di un display da 6,56 pollici con risoluzione da 2.376 x 1.080 pixel, il pannello è un AMOLED con refresh rate da 120 Hz e supporto HDR10+. Lo schermo è interrotto da una fotocamera frontale, contenuta in un foro, da 32 Mpixel, e dispone di un sensore di impronte digitali. Come detto nell’introduzione, sotto allo schermo viene equipaggiato del Dimensity 1100 di MediaTek, abbinato a 8 GB di RAM e 128 GB di storage. Mosso da Android 11, dispone dell’interfaccia OriginOS 1.0. La batteria è da 4.300 mAh, con carica rapida da 33W.

Il reparto fotografico vede un sensore principale da 48 Mpixel con sensore Sony IMX598, con stabilizzatore ottico, affiancato da un sensore da 13 Mpixel con lenti da 120° in grado di scattare foto macro ad una distanza di 2,5 cm. Infine c’è anche una fotocamera da 13 Mpixel per scattare ritratti. Tra le altre caratteristiche del dispositivo, troviamo dimensioni di 159,6 x 75 x 7,4 per 174 grammi di peso circa. Possiede connettività 5G, Bluetooth 5.2 e NFC, ma niente jack audio.

vivo x60t

vivo x60T arriva nelle colorazioni Shimmer Blue e Midnight Black e sarà disponibile in Cina al prezzo al cambio di 452 euro.

Via

Iscriviti alla newsletter!

Non perdere neanche un aggiornamento di Smartphonology: ricevi gratuitamente recensioni in anteprima, rassegne e novità dal mondo della telefonia!

* indicates required
Accettazione privacy
Roberto Cosentino
Giornalista pubblicista, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.