Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
Telegram supera i 500 milioni di utenti

Telegram permetterà di importare le chat di WhatsApp?

AGGIORNAMENTO 29 GENNAIO 2021: La funzionalità è da oggi disponibile su Android e iOS. Sarà necessario esportare la chat scelta e condividerla con Telegram da entrambe dal menù condividi, presente su entrambe le piattaforme.

Un Telegram in veste da cannibale, quello delle ultime ore. Una delle due app a godere di più dall’esodo da WhatsApp (ben 500 milioni di utenti attivi, di cui 25 milioni guadagnati nelle ultime settimane) insieme anche a Signal, sembra che stia lavorando ad una funzionalità in grado di importare le chat di WhatsApp. Una mossa abbastanza eloquente e che vuole rivolgersi a chi vorrebbe spostarsi di piattaforma, senza però perdere lo storico delle conversazioni.

La funzionalità resa disponibile inizialmente per iOS, secondo quanto riportato da The Verge, è stata rilasciata per errore su AppStore per un breve lasso di tempo, salvo poi essere rimossa, secondo quanto riporta 9to5mac. Questo non ha però fermato gli utenti più attenti dal provare la particolare feature, che ci si aspetta essere annunciata a breve e resa disponibile anche su Android.

Importare le chat di WhatsApp

Come fare per importare le chat di WhatsApp su Telegram su iOS

Secondo quanto riportato dai siti precedentemente menzionati, il passaggio è semplice. Basterà esportare la chat del contatto su WhatsApp, cliccando prima sui “tre puntini” presenti in alto a destra nella conversazione. Bisognerà poi premere su “Altro” e infine su “Esporta chat“. Al termine dell’esportazione si creerà un file di archiviazione (uno zip) che attraverso il menù di condivisione di iOS potrà essere inviato su Telegram. Una volta effettuata questa operazione, l’app di messaggistica russa chiederà a quale contatto/gruppo associare la conversazione, per poi essere sincronizzati.

Non solo WhatsApp comunque, sarà possibile importare anche le chat di Line e KakaoTalk. Insomma, i limiti di Telegram riguardo alla sicurezza e alla privacy sono ben conosciuti, tuttavia l’organizzazione dietro l’app di messaggistica, è sempre pronta ad estrarre dal cilindro qualche nuova utility utile a trovare nuovi utenti.

Stories

Smartphonology sarà gratuito per sempre. Puoi sostenere il nostro lavoro attraverso una donazione: se ti va e il contenuto che hai trovato sul giornale ti è stato utile, puoi offrirci un caffè su PayPal, cliccando qui.

Giornalista pubblicista, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.
Recensione OPPO Pad Air I Galaxy Watch4 e Watch5 prevengono l’obesità Smartphone Black Friday!
adbanner