Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
Come personalizzare i Pixel.

6 modi di personalizzare i Pixel

E chi l’ha detto che bisogna avere un’interfaccia apposita per poter modellare l’aspetto del proprio smartphone in base ai propri gusti? Google ha recentemente diffuso un blog post in cui spiega come personalizzare i Pixel (e altri smartphone Google). Ecco come:

Personalizzare Pixel 7 con suoni, aspetto, notifiche, etc.

1) Aspetto e suoni

L’Intelligenza Artificiale può essere utilizzata per creare uno sfondo e l’estetica del Pixel. Dopo aver selezionato una foto come sfondo, con l’opzione sfondo cinematografico (disponibile dal Pixel 6 in poi) si potrà sfruttare le capacità dell’apprendimento automatico per dare all’immagine una sorta di trattamento 3D. In questo modo si potrà animarla nello sblocco del telefono. Si potrà anche optare per lo sfondo emoji (da Pixel 4a in poi) che permette di creare uno sfondo personalizzato con combinazioni su misura di utente, motivi e colori.

Due prototipi affiancati di telefoni Pixel.  Il primo mostra la scheda Suono e vibrazione aperta e l'icona "impostazioni" nell'angolo in basso a sinistra è selezionata.  Sull'altro modello è aperta la scheda "vibrazione e aptica" per mostrare il dispositivo di scorrimento "vibrazione di notifica" selezionato.

Sarà possibile anche personalizzare suoni e notifiche. Ad esempio si potrà selezionare sveglie più “avvertibili” oppure impostare la vibrazione per le notifiche. Se attiva la modalità Adaptive Sound, viene impiegato il microfono dello smartphone Pixel per valutare l’acustica intorno all’utente. In questo modo viene regolato l’audio fuoriuscito dall’altoparlante perché sia della maggior qualità possibile.

2) Attenzione allo schermo

La modalità Night Light inoltre permette di riposare gli occhi. Trasforma lo schermo con un aspetto leggermente ambrato in caso di scarsa illuminazione. Questa soluzione può essere indicata poco prima di dormire; la feature è programmabile, in modo che si attivi al tramonto e si spenga poco prima del risveglio. Si potrà scegliere come gestire la funzionalità dalle Impostazioni dello schermo. Chi ha difficoltà a consultare i contenuti, si potrà ingrandire il testo e i widget dello smartphone. Ad esempio si potrà aumentare il contrasto oppure usare il grassetto, sempre attraverso le Impostazioni dello schermo.

Uno screenshot dalla pagina delle impostazioni di visualizzazione di un telefono Pixel che mostra l'opzione Luce notturna attivata e lo schermo e vari elementi colorati di una tonalità ambra.

A proposito di schermo, è possibile impostare il time-out fino ad un massimo di 30 minuti. In questo modo sarà possibile evitare che il display si spenga troppo velocemente quando il dispositivo è in stand-by. Infine la modalità “Screen Attention” permette di mantenere il display acceso fin tanto che lo sguardo è rivolto verso lo schermo.

3) Storage e batteria

Per personalizzare Pixel 7 e altri device di Google, è possibile scegliere il Risparmio batteria, che si può trovare nelle rispettive Impostazioni. In questo modo si potranno limitare le app e funzionalità per risparmiare energia. Altrimenti si potrà impostare la batteria in base alle routine. Il Risparmio Energetico può essere “Estremo”, dal Pixel 3 in poi, per limitare in automatico alcune app ed eseguire solo le essenziali. Ad esempio in viaggio, si può usare solo Google Maps anziché i social e così via. Dalla scheda Archiviazione sarà possibile liberare spazio nell’omonima feature, che permette anche di eliminare foto e video, se sono già state sottoposte a Backup su Google Foto.

4) Assistente Google

L’Assistente Google può essere utilizzato con le scorciatoie. Ad esempio è possibile consentire al telefono di aggiungere un nuovo contatto o aprire una finestra di Chrome in incognito. Oppure chiedendo gli Screenshot aprirà la rispettiva cartella, così come con Video. Maggiori opzioni sono disponibile nella cartella Scorciatoie in Impostazioni.

Un’altra utile funzione sono le Quick Phrases. Ad esempio per attivare l’assistente si è spesso utilizzata la formula “Hey Google“, da Pixel 4 in poi. Si può dunque scegliere una serie di comandi come “rispondi” o “spegni” per silenziare allarmi, timer o rispondere alle chiamate in arrivo.

5) Trovare una canzone

La funzionalità Now Playing, disponibile in Suono e vibrazione, permette di identificare in automatico i brani in riproduzione attorno al telefono per mostrare i titoli sulle schermate di blocco. In questo modo si saprà chi sta cantando ed eventualmente aggiungerli in playlist.

6) Mantenere la concentrazione

Attraverso l’opzione Non disturbare, si potrà personalizzare le impostazioni per non essere disturbati dalle notifiche di specifiche persone, da sveglie o allarmi.


Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.