zombie in VR con Survival Nation su PICO 4.

Survival Nation su Pico, spara agli zombie in VR


PICO ha annunciato oggi l’arrivo sul mercato in esclusiva del videogame Survival Nation, di Weekly Studio. Per un periodo limitato i giocatori VR standalone potranno accedervi esclusivamente con gli headset PICO. Nel gioco online di role-playing VR open-world, l’obiettivo è sempre lo stesso: sopravvivere all’apocalisse zombie cooperando con altri sopravvissuti. Gli zombie in VR saranno disponibili sul PICO Store.

Survival Nation arriva su PICO Store

In Survival Nation il player assume il ruolo di uno dei sopravvissuti all’apocalisse zombie. L’obiettivo è quello di sopravvivere collaborando con altri partecipanti al gioco. Si possono uccidere gli zombie, procurarsi armi, apprendere abilità e imparare il “fai da te”. Il mondo è esplorabile, con missioni da completare, tra cui combattere per la sopravvivenza. Dal 24 al 28 novembre inoltre, chi acquisterà l’headset PICO 4 da 128 o 256 GB potrà ricevere in regalo i seguenti giochi:

  • Ruins Magus – Prezzo consigliato € 34,99
  • After the Fall – Prezzo consigliato € 39,99
  • Les Mills BodyCombat – Prezzo consigliato € 29,99

PICO 4, le specifiche dell’headset per sparare agli zombie in VR

PICO 4 si avvale del chipset Qualcomm Snapdragon XR2. Integra Pancake Optics e un display con risoluzione 4K+. Dispone al suo interno di quattro telecamere SLAM attorno alla cornice del’HMD (head-mounted display) che permettono il tracciamento e una mappatura precisa dell’ambiente circostante. La frequenza d’aggiornamento è da 9Hz, con schermo 4K+ e 1.200ppi.

L’headset pesa 295 grammi, mentre l’autonomia è fornita da una batteria da 5.300 mAh, con un supporto compatibile agli standard Qualcomm Quick Charge QC 3.0. Viene venduto su Amazon al costo di 429 euro nella configurazione con 128 GB di storage e 499 euro con la configurazione da 256 GB di storage.


Segui Smartphonology su YouTube!

Il mio colore preferito è il 9. La mia canzone preferita "Il Fu Mattia Pascal". E il mio film preferito è davvero "Catch me, if you can".