Unisciti al canale Telegram di Smartphonology

Risarcimenti agli utenti iPhone: il Batterygate si chiude definitivamente


In una svolta significativa nel caso “Batterygate“, che ha visto coinvolta Apple, gli utenti iPhone che hanno aderito alla causa legale stanno ora ricevendo i compensi previsti dall’accordo da mezzo miliardo di dollari. Per ogni reclamo accettato, è previsto un rimborso di circa 92 dollari, potendo così arrivare a somme considerevoli per alcuni utenti. Il nucleo del litigio si è concentrato sulle accuse a Apple di aver intenzionalmente ridotto le prestazioni degli iPhone per contrastare i problemi legati all’anzianità delle batterie. In seguito alle crescenti critiche, Apple ha optato per una strategia di mea culpa, abbassando il costo della sostituzione delle batterie e permettendo agli utenti di scegliere se attivare o meno il rallentamento. Al contempo, l’azienda ha implementato aggiornamenti in iOS per gestire meglio l’usura delle batterie.

La controversia è nata quando Apple ha introdotto un aggiornamento software, iOS 10.2.1 nel 2017, che rallentava i dispositivi con batterie invecchiate per prevenire spegnimenti improvvisi, ma senza informare adeguatamente i consumatori. Nel marzo 2020, Apple ha concordato di risolvere la causa con un accordo da 500 milioni di dollari, pur senza ammettere colpe. Di questa somma, 310 milioni sono stati destinati ai risarcimenti dei consumatori, con un valore di circa 92 dollari per ogni richiesta accettata. La possibilità di aderire alla causa collettiva è terminata il 6 ottobre 2020. I proprietari di modelli come iPhone 6, 6 Plus, 6s, 6s Plus, 7, 7 Plus e SE avevano l’opportunità di presentare richieste di risarcimento.

Recentemente, come segnalato da 9ToMac, i primi pagamenti di 92,17 dollari hanno iniziato a raggiungere i consumatori. Un esempio è stato fornito da Michael Burkhardt sui social media, che ha mostrato sei pagamenti distinti, ciascuno del valore di 92,17 dollari. Altri utenti iPhone hanno confermato di aver ricevuto simili risarcimenti.