PC e tablet, le previsioni non sono rosee

IDC ha da poco rivisto le previsioni per il mercato globale di PC e tablet. Le difficili condizioni economiche e un calo nella domanda, ha costretto l’agenzia ad abbassare le stime circa le spedizioni globali del 2023, per i dispositivi elettronici. Secondo i nuovi dati, le spedizioni saranno 403,1 milioni di unità. Un calo sostanziale rispetto alle 429,5 milioni di spedizioni previste a dicembre 2022.

Appuntamento al 2024

I volumi del 2023 potrebbero dunque essere inferiori rispetto a quelli del 2019, tuttavia il 2024 secondo l’International Data Corporation dovrebbe essere un anno di ripresa anche per il segmento tablet e PC, con una crescita del 3,6% rispetto all’anno appena iniziato, con livelli superiori a quelli pre-pandemia, con un volume totale pari a 417,7 milioni di unità. Salvo nuove previsioni. Il rallentamento della richiesta è facilmente attribuibile alla fine delle restrizioni dovute al COVID-19. La seconda metà del 2022 ha inoltre segnalato che i dispositivi endpoint non sono più al centro dell’attenzione, con quest’anno in corso in lizza per essere un momento utile alla compensazione dell’inventario e per il cambiamento delle priorità.

Apple attenta: nel prossimo biennio Microsoft e Google puntano al sorpasso

Secondo il responsabile della ricerca Jitesh Ubrani di IDC, “La domanda commerciale, sia da parte delle imprese che delle scuole, rimarrà un punto luminoso per tutta la previsione poiché il lavoro ibrido e le implementazioni 1:1 nelle scuole hanno aumentato in modo permanente le dimensioni del mercato indirizzabile totale”. Tuttavia il prossimo pensionamento di Windows 10 potrebbe favorire l’aggiornamento dei PC nel 2024-25. La ricerca si conclude con un’ipotesi interessante: “Nonostante i lenti e costanti guadagni commerciali di Apple negli ultimi trimestri, la mancanza di un’ampia adozione da parte dell’azienda tra gli acquirenti commerciali probabilmente portare le piattaforme basate su Microsoft e Google a superare i prodotti Apple nei prossimi due anni“.

Aiutaci a crescere: lasciaci un like :)

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.