Unisciti al canale Telegram di Smartphonology

Nuovo Record per Apple: Acquisisce 32 Startup di IA nel 2023


La spinta di Apple verso l’innovazione nell’intelligenza artificiale è stata evidente negli ultimi anni, in particolare in quello appena passato. Il colosso tecnologico ha realizzato una serie di acquisizioni strategiche, inclusi ingaggi di personale da startup di IA, per rafforzare le sue capacità di IA in varie linee di prodotto. Secondo quanto riportato da Stocklytics.com, Apple ha acquistato fino a 32 startup di IA entro il 2023, registrando il numero più elevato tra i giganti tecnologici.

Nell’ambito generale delle acquisizioni di startup di IA, Google segue Apple con 21 acquisizioni, Meta con 18, e Microsoft con 17. Edith Reads, analista finanziaria di Stocklytics, ha commentato i dati: “Nella corsa agli strumenti IA in corso, Apple sta realizzando accordi significativi con molte startup di IA, posizionandosi in modo vantaggioso per i futuri sviluppi tecnologici, anche se i suoi concorrenti, Microsoft e Google, effettuano investimenti considerevoli in aziende di IA già consolidate. Acquisendo promettenti startup di IA, Apple ottiene accesso a talenti di prim’ordine e tecnologie innovative e consolida la sua presenza in domini cruciali dell’IA, garantendosi un vantaggio competitivo nel panorama tecnologico in rapida evoluzione“.

Le Principali Acquisizioni di Apple nel Settore delle Startup di IA

Il produttore di iPhone è stato piuttosto discreto nell’ampliare le sue capacità di IA. Sebbene il CEO Tim Cook abbia fatto riferimento all’orientamento dell’azienda verso la ricerca sull’IA, non sono state ancora rivelate novità in termini di nuovi sviluppi. La strategia di acquisizione di Apple riflette un approccio multifaccettato al progresso dell’IA, che comprende l’acquisizione di talenti, l’integrazione tecnologica e l’espansione della proprietà intellettuale. Nel 2020, Apple Inc. ha acquistato Voysis, una startup di IA impegnata nello sviluppo di assistenti vocali digitali in grado di comprendere il linguaggio naturale, con l’intento di migliorare Siri, l’assistente virtuale integrato nei suoi dispositivi.

Il colosso della Silicon Valley ha anche acquisito WaveOne nel marzo 2023, la cui tecnologia è utile per una significativa compressione video. Altre tecnologie assicurate da Apple includono Emotient, Laserlike, Drive.AI e AI.Music, alcune delle quali sono state integrate in iPhone, Apple Watch e Mac. Un aspetto notevole della serie di acquisizioni di Apple è l’enfasi sulle startup in fase iniziale, indicando una strategia proattiva volta a identificare e investire in tendenze e tecnologie IA emergenti prima che raggiungano un’adozione mainstream.

Apple in Confronto ad Altre Grandi Aziende Tecnologiche

Mentre Apple ha aggiornato il software e l’hardware nei suoi dispositivi con l’aiuto dell’IA e del machine learning, aziende come Google e Samsung hanno progredito più rapidamente con i loro ultimi telefoni e dispositivi, sviluppando la propria IA generativa. Il Samsung Galaxy S24 Ultra e il Galaxy S24+ hanno entusiasmato molti consumatori, spingendoli ad acquistare i nuovi dispositivi alimentati da IA. Tuttavia, le statistiche dimostrano che Apple è ben avanti rispetto ai suoi concorrenti negli investimenti in equity e add-on in tecnologie IA dal 2017, con circa il 21%, mentre Microsoft detiene il 12%. Alphabet Inc. si attesta su cifre a una cifra, all’8%. Apple prevede di aggiungere ulteriori acquisizioni mentre pianifica di integrare Brighter.AI, una startup con sede in Germania, per migliorare il suo nuovo dispositivo, l’Apple Vision Pro. Sebbene i suoi concorrenti sembrino essere in vantaggio, la situazione potrebbe cambiare nei prossimi anni.

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.