Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
OPPO Enco X2

Recensione OPPO Enco X2: quasi senza difetti

Segui Smartphonology su YouTube!

Le nuove OPPO Enco X2, auricolari TWS top di gamma (199 euro di listino) sono state introdotte all’inizio dell’anno insieme alla linea OPPO Find X5, per poi approdare in Italia in piena estate, ad inizio luglio. Seconda generazione delle precedenti Enco X, subiscono dei miglioramenti generali, mantenendo una qualità elevata e un prezzo di certo non accessibile, ma il catalogo di OPPO è ampio e accessibile a tutti, come abbiamo visto lo scorso anno con le Enco Buds W12.

OPPO Enco X2

Confezione

La confezione delle Enco X2 è molto più voluminosa del normale rispetto allo standard previsto dagli auricolari presenti sul mercato. Il packaging è elegante e con la cura che ci si aspetta su un prodotto premium, al suo interno presenta due paia di gommini sostitutivi di differenti dimensioni, il manuale di istruzioni, un cavo di ricarica USB-A/USB-C e ovviamente capsula e auricolari.

Design, costruzione e vestibilità di OPPO Enco X2

Le capsule di qualsiasi auricolare di qualsivoglia brand non è caratterizzato certo da creatività o differenze, abbiamo la solita custodia bianca perlacea, da tenere in orizzontale. Si può eventualmente mantenere (non in modo stabile) anche in verticale, con il logo OPPO rivolto verso l’alto e poggiato dall’altra estremità, dove si trova l’ingresso per la USB-C e un LED che indica la ricarica. Sulla destra è presente un tasto da premere per l’associazione con i dispositivi. Nella parte posteriore infine il logo Dynaudio, azienda con cui OPPO ha collaborato per la realizzazione delle OPPO Enco X2. La custodia ha una dimensione un po’ più generosa rispetto agli standard, di 66 x 49,3 x 22,7 mm. Pesa 47 grammi circa, 56,4 grammi con al suo interno gli auricolari. All’interno, un altro LED per la ricarica. La custodia, come molte delle capsule lucide di tutti i produttori, nella colorazione bianca tende a mostrare polvere e sporcizia.

OPPO Enco X2 design

Gli auricolari sono dotati invece di un design minimalista, ma con delle rifiniture nere per indicare quale sia il sinistro o il destro. Le cuffie sono di tipo in-ear, ma sono comodissime da indossare e anche molto stabili, per cui si possono utilizzare anche durante gli allenamenti più intensi. Sono certificate IP54, per la resistenza ad acqua e polvere. Si possono utilizzare anche per molto tempo senza subire fastidi di sorta. Gli auricolari pesano circa 4,7 grammi. Adottano un design antibatterico e una prevenzione contro lo sporco. Sono dotati di strati di protezione i quali impediscono alla sporcizia di bloccare le uscite dell’altoparlante, rendendoli anche più facili da pulire. Inoltre dispongono di rivestimenti antibatterici agli ioni inorganici, in grado di inibire la crescita di batteri.

Le stanghette degli auricolari OPPO Enco X2 prevedono la possibilità di controllare chiamate e riproduzioni con i tocchi. Non sono sempre intuitivi e bisogna impegnarsi affinché il comando venga recepito o ben eseguito. Una volta individuata la parte sensibile al comando, si sentirà un suono di conferma (un clic). Stringendo con i polpastrelli di indice e pollice si potrà mettere in pausa o riprendere la riproduzione. Con tre tocchi è possibile passare alla traccia precedente, con due a quella successiva. Scorrendo l’indice dal basso verso l’alto, si potrà alzare il volume, dall’alto verso il basso, diminuirlo. I comandi sono comunque personalizzabili dall’app HeyMelody, che vedremo poi.

L’audio di OPPO Enco X2

OPPO Enco X2 sono provvisti di un sistema coassiale a doppio driver di seconda generazione, offrono una trasmissione ultra-HD LHDC 4.0 e sono dotati di cancellazione attiva del rumore a frequenza ultra larga. Il microfono è invece a conduzione ossea. Il sistema coassiale a doppio driver SuperDBEE è stato costruito in collaborazione con Dynaudio; i diaframmi sono leggeri e integrati, mentre il tweeter planare è a quadruplo magnete. I diaframmi sono stati costruiti con una tecnologia che permette di mantenere le dimensioni contenute e allo stesso tempo offrire bassi di maggior qualità. Il tweeter permette invece un’estensione del 100% maggiore rispetto al modello precedente, per frequenze più alte. La tecnologia LHDC 4.0 infine permette di aumentare la velocità di trasmissione e proteggere i dettagli del suono. Ciò si traduce con una qualità pari ad un prodotto top di gamma, di alta qualità. Si registra inoltre la presenza di ANC (cancellazione attiva del rumore); gli auricolari presentano due microfoni dedicati alla cancellazione del rumore ciascuno, per ridurre i suoni circostanti. Il microfono infine preleva il suono della voce dell’utente tramite la conduzione ossea, per catturare fedelmente la voce anche in ambienti rumorosi. In fase di chiamata, l’interlocutore non ha riscontrato alcuna difficoltà nell’ascoltare la voce di chi scrive e viceversa. Inoltre è previsto un algoritmo che protegge dal rumore del vento.

Autonomia

OPPO Enco X2 rispetto alla precedente generazione riducono il consumo energetico, il produttore assicura fino a 40 ore di riproduzione con una ricarica completa. Con 5 minuti di ricarica, gli auricolari offrono fino a 2 ore di riproduzione musicale. La custodia supporta anche la ricarica wireless, che può essere posizionata su una base di ricarica. Inoltre possono essere ricaricati da un telefono dotato della funzionalità di ricarica inversa.

Funzioni e app HeyMelody

Se utilizzati con OPPO Find X5 o Find X5 Pro, gli auricolari possono registrare quanto ascoltato e riprodurre le fonti di suono, grazie alla connessione binaurale audio con Dolby. Come tutti gli auricolari del catalogo di OPPO, possono essere utilizzati con l’app HeyMelody, che permette di sfruttare una serie di funzioni interessanti, oltre ad aggiornare il firmware del prodotto. L’app è disponibile sia per iOS sia per Android.

HeyMelody permette inoltre di accedere a impostazioni più articolate, come dei test in grado di rilevare la struttura dell’orecchio dell’utente per offrire un suono personalizzato e adatto all’ascoltatore (Golden Sound). Da qui inoltre è possibile personalizzare la cancellazione del rumore, attivarla, disattivarla o attivare la modalità Transparency. Si può accedere anche ad una modalità che permette di scegliere il tipo di suono (Real, Simple & Clear e Punchy offerti da Dynaudio, oppure Enco X Classic). Si può attivare da qui anche la Game Mode, che su Enco Buds W12 era attivabile attraverso un semplice comando sugli auricolari.

Dall’applicazione è possibile gestire anche la Dual Connection, che consente di collegare gli auricolari a due dispositivi e switchare tra uno e l’altro durante la riproduzione in modo facile e veloce. Infine è possibile consultare lo stato della batteria di auricolari e custodia.

Conclusioni

OPPO Enco X2 sono dotati del meglio della tecnologia per riprodurre musica e offrire un’ottima esperienza durante le chiamate, anche grazie a funzioni come la cancellazione del rumore e la funzione che cancella il rumore del vento. Il suono è limpido e i bassi potenti, ma il prezzo è oneroso. Lanciati a 199 euro, si possono trovare però su strada al costo di 169 euro. Rimane un prezzo impegnativo, ma è anche vero che l’offerta di OPPO è fornita di dispositivi anche più abbordabili. Un utente che cerca il massimo della riproduzione musicale ed è disposto a sborsare una cifra importante potrebbe però non essere totalmente soddisfatto, perché Enco X2 cerca di accontentare tutti, anche chi non ha un orecchio ben allenato in campo musicale, pur offrendo però alta qualità in qualsiasi scenario, senza contare che l’autonomia è molto più che duratura e compatibile con lo standard Qi. Per la tecnologia offerta e la qualità generale, il costo di strada è dunque più appetibile, del comunque giustificato costo di listino.

In breve

Giornalista pubblicista, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.
adbanner