Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
Recensione HUAWEI FreeBuds SE

Recensione FreeBuds SE: comode e durature

In piena estate HUAWEI ha lanciato sul mercato un nuovo paio di auricolari Bluetooth, ovvero HUAWEI FreeBuds SE. Destinate ai più giovani, gli auricolari sono venduti al prezzo di 49,99 euro e si posizionano su una fascia di prezzo accessibile, pur garantendo un’ottima qualità e tanta autonomia. Ecco la nostra prova.

Confezione HUAWEI FreeBuds SE

Huawei FreeBuds SE arrivano in una confezione di dimensioni contenute, all’interno del quale, oltre ovviamente ad auricolari e custodia di ricarica, troviamo anche il cavo USB-C/USB-A per la ricarica e tre coppie di gommini di diverse dimensioni, una delle quali già posizionata sugli auricolari.

Design e vestibilità

Le cuffie arrivate in prova sono di colore blu (in realtà sembrano più un verde acqua molto leggero). Non il nostro colore preferito, ma almeno si distinguono dai normali colori bianco e nero. Un tocco di colore delicato che si rivolge ad un pubblico forse più giovane, ma non è di certo sgargiante o non indicato anche per gli utenti più “saggi”. La custodia di ricarica è liscia, un po’ scivolosa, presenta l’ingresso della USB-C nella parte posteriore e all’apertura un tasto per un pairing più semplice. Durante la pressione del tasto bisogna porre attenzione a mantenere ferma la custodia, perché non ben bilanciata, potrebbe infatti scivolare via. Anche gli auricolari, agganciati magneticamente, non sono semplici da estrarre.

Le FreeBuds SE sono allungate, la comodità è tangibile, abbiamo riscontrato un ottimo comfort e nessun fastidio anche negli utilizzi più prolungati, inoltre sono stabili durante l’utilizzo. I gommini già inseriti negli auricolari erano adatti e non abbiamo dovuto sostituirli con quelli disponibili in confezione. La costruzione è semi-in-ear. Le dimensioni degli auricolari sono di 20,6 mm in lunghezza e 20 mm in larghezza, mentre sono alti 38,1 mm. Pesano singolarmente 5,1 grammi. La custodia di ricarica è invece lunga 70 mm, larga 35,5 mm e alta 27,5 mm e pesa 35,6 grammi, senza auricolari. Gli auricolari infine sono certificati IPX4 e non sembrano inclini a sporcarsi facilmente.

Audio

La qualità dell’audio è elevata, ma non la migliore su questa fascia di prezzo. Il suono è cristallino e i bassi sono sufficientemente potenti. Non è un suono pieno come alcuni altri prodotti dello stesso segmento; un orecchio allenato e un amante della musica potrebbe voler qualcosa in più, ma per chi necessita di un ascolto senza esagerate pretese e chiamate di più che buona qualità, è un buon prodotto per il prezzo offerto. Il volume è abbastanza elevato e non c’è la cancellazione del rumore, se non in chiamata. L’ascolto è possibile attraverso un driver dinamico da 10 mm e un diaframma ad alta sensibilità.

Autonomia delle FreeBuds SE

L’autonomia promessa dalle HUAWEI FreeBuds SE è fino a 6 ore di riproduzione musicale e 4 ore di chiamata con gli auricolari completamente carichi. Con la custodia di ricarica l’azienda cinese promette fino a 24 ore di autonomia per la riproduzione di musica e 16 ore di autonomia in chiamata. La capacità di ogni auricolare è di 37 mAh, della custodia di 410 mAh.

Recensione HUAWEI FreeBuds SE

Funzioni e App

L’aspetto in cui si vede qualche carenza sono le funzioni. Gli auricolari rispondono ad un solo doppio tocco, personalizzabile attraverso l’app Huawei AI Life. Il doppio tocco di default mette in pausa e riproduce la musica, ma si può personalizzare per auricolare. Ad esempio con un doppio toc su un auricolare potremo mettere in pausa, oppure sull’altro riprodurre un brano, che sia precedente o successivo. L’applicazione consente di verificare lo stato della batteria degli auricolari e della custodia e di aggiornare il dispositivo. Inoltre è possibile fermare la riproduzione in automatico semplicemente togliendo gli auricolari e riprenderla indossandoli nuovamente. L’applicazione è compatibile su EMUI, iOS e Android.

Conclusioni

Le Huawei FreeBuds SE sono un accessorio di buona qualità e dal bel design, anche se al prezzo offerto hanno qualche funzione in meno rispetto ai prodotti di altre aziende. Infatti è un po’ limitante la possibilità di usufruire di un solo doppio tocco per mettere in pausa o passare ad un altro brano. La qualità dell’audio non è in discussione, anche se avremmo preferito bassi più godibili. Anche il design della custodia non è dei migliori e l’estrazione degli auricolari non è sempre semplice. L’accessorio costa 44,90 euro sul sito di Huawei, mentre su Amazon costano 49,90 euro, con l’estensione della garanzia di ulteriori sei mesi.

Stories

Smartphonology sarà gratuito per sempre. Puoi sostenere il nostro lavoro attraverso una donazione: se ti va e il contenuto che hai trovato sul giornale ti è stato utile, puoi offrirci un caffè su PayPal, cliccando qui.

Giornalista pubblicista, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.
Recensione OPPO Pad Air I Galaxy Watch4 e Watch5 prevengono l’obesità Smartphone Black Friday!
adbanner