realme 12 Pro, svelata la serie con teleobiettivo periscopico


realme, uno dei brand di smartphone in più rapida crescita a livello mondiale, ha annunciato oggi, in occasione del suo Media Preview Event 2024 a Las Vegas, l’imminente lancio della serie realme 12 Pro. Questa nuova linea si distingue per l’introduzione di un teleobiettivo periscopico e un design ispirato al mondo degli orologi di lusso, evidenziando l’attenzione dell’azienda per l’innovazione nel comparto imaging. Il fondatore e CEO di realme, Sky Li, ha recentemente dichiarato che il 2024 segnerà l’anno del rebranding dell’azienda, introducendo il nuovo slogan “Make it real”. Questa mossa posiziona la serie numerica di realme come riferimento nel settore dell’imaging di nuova generazione, rivolgendosi in particolare agli utenti più giovani.

Innovazione nel Teleobiettivo con la Serie realme 12 Pro

La ricerca di realme ha evidenziato una preferenza da parte dei giovani utenti per teleobiettivi con zoom 3X o superiore. La serie realme 12 Pro risponde a questa richiesta con un teleobiettivo periscopico, tecnologia abitualmente riservata ai dispositivi di fascia alta, rendendola accessibile a un pubblico più ampio. La stessa tecnologia, introdotta per la prima volta nel realme GT5 Pro nel 2023, viene implementata anche nella serie realme 12 Pro, offrendo un sensore di grandi dimensioni, prestazioni elevate e algoritmi innovativi per garantire immagini di qualità superiore. La serie realme 12 Pro porta migliorie significative in termini di nitidezza e stabilità delle riprese notturne, riducendo flare e immagini riflesse. Questo è reso possibile grazie a una combinazione unica di tecnologie, tra cui OIS con inclinazione dei prismi e un paraluce con motivo a onda. Inoltre, la serie è leader nel settore per quanto riguarda le capacità del teleobiettivo, offrendo uno zoom digitale fino a 120X.

Il Sensore Teleobiettivo della Serie realme 12 Pro

Il sensore teleobiettivo a periscopio della serie realme 12 Pro è il più grande del suo segmento, superando la concorrenza in termini di dimensioni e prestazioni. Confrontato con il sensore del teleobiettivo di iPhone 15 Pro, il sensore OV64B della serie realme 12 Pro è più del doppio in dimensioni, garantendo una sensibilità alla luminosità quasi tre volte superiore. La serie realme 12 Pro è dotata di una fotocamera principale con sensore Sony IMX890 OIS, ottimizzata per la fotografia in condizioni di scarsa illuminazione. Offre inoltre uno zoom lossless che copre diverse lunghezze focali, garantendo una qualità d’immagine eccellente. In collaborazione con Qualcomm, realme ha sviluppato l’algoritmo MasterShot per migliorare l’elaborazione delle immagini. Questo algoritmo garantisce massima nitidezza, gamma dinamica e realismo nei ritratti, ponendo la serie realme 12 Pro come leader nel segmento per quanto riguarda la fotografia computazionale. Per creare un design unico e raffinato, realme ha collaborato con Ollivier Savéo, noto designer di orologi di lusso. L’esperienza di Savéo ha influenzato diversi aspetti del design della serie realme 12 Pro, ispirandosi agli orologi di lusso tradizionali e combinando elementi di raffinatezza nel design industriale.

Elementi di Design della Serie realme 12 Pro

  • Lunetta Dentellata Dorata: Realizzata con taglio a macchina CNC, questa lunetta presenta una texture di precisione, simile a quella degli orologi di lusso.
  • Quadrante Sunburst Lucido: Un quadrante che combina texture a cono chiaro e sfumature UV, presentando motivi a raggiera intricati.
  • Pelle Vegana Premium: Materiali siliconici di ultima generazione per una finitura setosa e resistente allo sporco, che unisce eleganza e praticità.
  • Bracciale Giubileo 3D: Un design di bracciale con giuntura a rombi tridimensionali, aggiungendo un tocco di lusso.

Non è ancora chiaro se e quando la nuova linea arriverà in Italia.

Seguici su Facebook!

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.