Unisciti al canale Telegram di Smartphonology

Kaspersky e INTERPOL Uniscono le Forze contro il Cybercrime


Kaspersky ha recentemente annunciato la sua partecipazione Synergia, un’iniziativa guidata dall’INTERPOL che mira a smantellare le reti criminali che operano nello spazio digitale. L’operazione, che ha visto la partecipazione di oltre 50 paesi membri di INTERPOL, si è concentrata sulle infrastrutture dannose utilizzate per condurre attacchi di phishing, distribuire malware e orchestrare campagne di ransomware. Nel corso di tre mesi, da settembre a novembre 2023, l’operazione ha permesso di coordinare lo scambio di intelligence cyber tra le forze dell’ordine e i partner privati, producendo oltre 60 Cyber Activity Report.

Grazie al contributo di Kaspersky, che ha fornito dati preziosi sulle infrastrutture dannose identificate a livello globale attraverso il suo servizio di Threat Intelligence, l’operazione ha portato all’identificazione di circa 1.300 server sospetti legati a crimini informatici. Di questi, il 70% è stato neutralizzato, permettendo alle autorità di arrestare diversi sospettati in vari paesi. I risultati di Operation Synergia parlano chiaro: 31 arresti effettuati, 70 sospetti identificati, e un numero significativo di server di comando e controllo (C2) bloccati, soprattutto in Europa. Inoltre, operazioni significative si sono svolte in Asia, con la polizia di Hong Kong e Singapore che ha bloccato rispettivamente 153 e 86 server, e in Africa, dove il Sudan del Sud e lo Zimbabwe hanno visto l’arresto di quattro sospettati.

Bernardo Pillot, Assistant Director dell’INTERPOL Cybercrime Directorate, ha sottolineato il valore di questa collaborazione: “I risultati ottenuti riflettono il nostro impegno collettivo per la sicurezza digitale. L’eliminazione delle infrastrutture che supportano il phishing, il malware bancario e i ransomware ci avvicina alla protezione dei nostri spazi digitali”. Yuliya Shlychkova, Vice-President of Public Affairs di Kaspersky, ha evidenziato il ruolo cruciale della partnership tra il settore privato e le agenzie di polizia internazionali: “La nostra collaborazione con l’INTERPOL amplifica gli sforzi di sicurezza, consentendoci di rispondere rapidamente e prendere misure proattive per proteggere utenti e organizzazioni!”. Questa operazione segna un passo importante nella lotta contro il cybercrime, dimostrando come la collaborazione internazionale e il coinvolgimento del settore privato siano fondamentali per garantire un futuro digitale più sicuro.

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.