Amazon, AGCM multa di 10 milioni di euro da ACGM per gli acquisti periodici

Aiutaci a crescere: lasciaci un like :)

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato Amazon per un totale di 10 milioni di euro per pratica commerciale scorretta. La multa arriva in seguito ad un’indagine del Garante, che ha coinvolto l’opzione “acquisto periodico”. Secondo quanto riferito dall’Antitrust, l’attività istruttoria avrebbe accertato che quella messa in pratica dal colosso statunitense sia una pratica commerciale scorretta. Nell’e-commerce difatti sarebbe preselezionato l’acquisto periodico “per un’ampia sezione di prodotti“. In particolare, riferisce l’Antitrust, dove sono descritte le caratteristiche dell’articolo selezionato è preimpostato l’acquisto periodico sia per i prodotti venduti da Amazon sia da terzi.

Questo comporterebbe, secondo il Garante, una limitata libertà di scelta dei consumatori. L’opzione spuntata di default indurrebbe gli utenti ad acquistare periodicamente un prodotto, benché non ve ne sia l’effettivo bisogno, limitando poi la facoltà di scelta. Ma non è tutto. La condotta di Amazon è stata ritenuta in contrasto con il canone di diligenza professionale. Un player come Amazon dovrebbe essere tenuto a sviluppare le interfacce e i processi da acquisto in modo da consentire agli acquirenti di effettuare scelte commerciali consapevoli e libere.

Diverso il discorso relativo alla contestazione della pre-selezione della consegna veloce a pagamento. Amazon ha riferito che verrà predefinita l’opzione di consegna gratuita. Chi nel 2023 si è rivolto al Servizio Clienti per lamentarsi di questa condotta, riceverà un ristoro, si legge nel comunicato.

Le ultime su Amazon:

Il mio colore preferito è il 9. La mia canzone preferita "Il Fu Mattia Pascal". E il mio film preferito è davvero "Catch me, if you can".