L’IA prevede malattie oculari e rischio Parkinson


Un nuovo strumento di intelligenza artificiale (IA) promette di rivoluzionare il campo della diagnostica medica. Gli scienziati hanno sviluppato RETFound, uno strumento in grado di diagnosticare e prevedere il rischio di sviluppare molteplici condizioni di salute, dalle malattie oculari all’insufficienza cardiaca al Parkinson, tutto basato su immagini retiniche delle persone. Questo è quanto riporta un recente studio pubblicato su Nature.

Un salto evolutivo nella diagnostica IA

Sebbene gli strumenti IA siano stati precedentemente addestrati a rilevare malattie utilizzando immagini retiniche, ciò che rende RETFound unico è il suo metodo di apprendimento auto-supervisionato. Questo significa che gli scienziati non hanno dovuto analizzare e etichettare manualmente ciascuna delle 1,6 milioni di immagini retiniche utilizzate per la formazione, un processo che solitamente richiede tempo ed è costoso. Invece, hanno utilizzato un metodo simile a quello utilizzato per addestrare modelli di linguaggio di grandi dimensioni come ChatGPT.

La retina di una persona può offrire una visione unica della salute. Essendo l’unica parte del corpo umano in cui è possibile osservare direttamente la rete capillare, le immagini retiniche possono rivelare segni di malattie sistemiche come l’ipertensione. Inoltre, essendo una estensione del sistema nervoso centrale, le immagini retiniche possono anche essere utilizzate per valutare il tessuto neurale.

Prestazioni e potenziale

RETFound ha dimostrato di essere particolarmente efficace nella rilevazione di malattie oculari come la retinopatia diabetica. Tuttavia, quando si tratta di prevedere il rischio di malattie sistemiche come infarti, insufficienza cardiaca, ictus e Parkinson, le sue prestazioni, sebbene limitate, sono ancora superiori a quelle di altri modelli IA. Con RETFound ora reso pubblico, gli autori sperano che gruppi di tutto il mondo possano adattarlo e addestrarlo per le proprie popolazioni di pazienti e contesti medici. Questo potrebbe portare a una nuova era di diagnosi mediche personalizzate e precise, con l’IA al centro di essa.

Tuttavia, come con tutte le nuove tecnologie, vi sono rischi. Le limitazioni intrinseche in RETFound potrebbero influenzare i futuri modelli derivati da esso. Pertanto, è essenziale che venga utilizzato in modo etico e sicuro, con una comunicazione trasparente delle sue limitazioni.

Segui Smartphonology su YouTube!