Unisciti al canale Telegram di Smartphonology

Recensione Celly CLICKTRACKPRO, treppiedi con sensore di movimento

Nella recensione di oggi prendiamo in esame un versatile supporto, utile per chi utilizza lo smartphone per avviare dirette o streaming video. Che siano live su Facebook, Instagram o streaming Twitch, Celly ClickTrackPro è un valido alleato per non dover ingegnarsi per realizzare treppiedi di fortuna o altamente creativi per sostenere il telefono. Il supporto ha una serie di funzionalità che non solo permettono all’utente di mantenere stabile il telefono e a mani libere, m è dotato anche di un tracker che permette di “seguire” i movimenti dell’utente.

Le caratteristiche

ClickTrackPro arriva in un’essenziale confezione in cui è contenuta la base, lo stesso ClickTrackPro e un cavo USB-A/USB-C. Il cavo è utile e di ridotte dimensioni, ma poco male: si può usarne uno qualsiasi di questo tipo, ovviamente purché compatibile. Una volta fissata la pedana alla base del tracker, si può collegare per caricare la batteria, che secondo il produttore dura fino a 7 ore. Il telefono può essere posizionato nella plancia, che è molto più stabile di quel che in realtà sembra. Abbiamo provato a posizionare smartphone di ogni peso e dimensione, senza riscontrare alcun tipo di problema. Il telefono può essere sistemato in orizzontale o in verticale, ed è possibile regolare anche l’inclinazione dello stesso dalla plancia. La base inoltre è compatibile con qualsiasi tipo di cavalletto professionale o amatoriale, quando non avvitato alla pedana. Il prodotto è realizzato in plastica, pesa 220 grammi ed è alto 19 cm, con larghezza e lunghezza di 4,5 cm.

Esperienza d’uso di ClickTrackPro

Dopo aver acceso il prodotto, tenendo premuto per cinque secondi il tasto di accensione, ClickTrackPro eseguirà un movimento iniziale, per poi incominciare a tracciare il viso. Bene è caricare il prodotto per almeno tre ore prima dell’uso, in modo che all’accensione, quando gira su se stesso, il cavo non si arrotoli attorno al supporto. Una volta acceso e iniziato il tracciamento, il tracker rileverà i movimenti dell’utente. Il consiglio è di fare qualche prova per entrare in confidenza con il ragionamento del sensore di movimento. Il prodotto cerca sempre di seguire il movimento del viso, ma se si gesticola molto, alle volte può essere ingannato dal movimento delle mani. L’accessorio è in grado di eseguire un movimento di 360°. Nella realtà, a meno che non si facciano acrobazie o balletti per TikTok, il range di movimento per i meeting anche professionali o per le dirette più sedentarie è minimo e l’utilizzo può essere versatile.

Chi scrive l’ha trovato molto utile per i meeting; la fotocamera anteriore del PC non è mai sufficiente per uno streaming soddisfacente della propria immagine, per cui non è raro che venga utilizzata la fotocamera dello smartphone. Bisogna però fare attenzione perché benché si tratti di un accessorio utile e sobrio, adatto in qualsiasi contesto, è però fragile e va mantenuto pulito dalla polvere e al riparo da cadute o urti. Durante un uso prolungato potrebbe surriscaldarsi, dunque è bene accertarsi della temperatura e spegnere il prodotto per scoraggiare il rischio di danni.

Conclusioni

ClickTrackPro è dunque un accessorio interessante e di semplice uso, adatto a tutte le età e per diversi tipi di utilizzo, streaming, meeting, e simili. Il costo non eccessivo (49,99 euro) lo rende accessibile a chiunque voglia mettersi alla prova con dirette con i propri follower, in videochiamate o nella creazione di contenuti video senza spendere un capitale in accessori professionali. Al netto di quanto detto è un accessorio semplice ed economico, adatto a tutti.

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.