Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
Redmi Note 10 Lite

Redmi Note 10 Lite debutta in India


Gli ultimi giorni l’India ha visto arrivare una consistente quantità di nuovi smartphone. Xiaomi oggi ha introdotto nel mercato indiano un nuovo componente della linea Redmi Note 10, ovvero Redmi Note 10 Lite. In realtà, come riporta GSM Arena, si tratta di una versione aggiornata di Redmi Note 9 Pro, la cui unica sostanziale differenza sono due nuove colorazioni.

Redmi Note 10 Lite Aurora Blue

Redmi Note 10 Lite, le specifiche tecniche

Lo smartphone, 4G, arriva nelle dimensioni di 165,7 x 76,6 x 8,8 mm di spessore e 209 grammi di peso. Possiede il rivestimento P2i che lo rende resistente agli schizzi. Dispone di un sensore di impronte laterale e di uno schermo da 6,67 pollici Full HD+ da 2.400 x 1.080 pixel. Certificato TÜV Rheinland low blue light, è protetto da Corning Gorilla Glass 5.

Sotto al display Redmi Note 10 Lite equipaggia lo Snapdragon 720G, supportato da 4GB di RAM e 64 o 128 GB di storage, oppure può essere acquistato nella configurazione da 6/128 GB. Può ospitare contemporaneamente due SIM e una microSD, che può espandere la memoria di ulteriori 512 GB. La batteria è da 5.020 mAh con carica da 18W.

Il reparto fotografico è composto da una fotocamera principale da 48 Mpixel, affiancata da una fotocamera grandangolare da 8 Mpixel con lente da 119°, una fotocamera macro da 5 Mpixel e una fotocamera per il calcolo della profondità di campo da 2 Mpixel. La fotocamera anteriore è invece da 16 Mpixel.

Disponibilità e prezzi

Lo smartphone sarà disponibile a partire da domani in India al prezzo di 163 euro al cambio circa nella configurazione 4/64 GB, la versione 4/128 GB costa invece 186 euro al cambio circa, infine quella da 6/128 GB costa invece 197 euro al cambio circa. Le colorazioni disponibili sono Aurora Blue, Champagne Gold, Glacier White e Interstellar Black.

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.