Xiaomi Mi 10S

Xiaomi Mi 10S presentato in Cina con Snapdragon 870


Sebbene sia in Cina sia nel resto del mondo Mi 11 faccia parlare di sé, la serie Mi 10 è dura a morire, tant’è che oggi in Cina è stata annunciata una nuova variante, ovvero Xiaomi Mi 10S. Tra le caratteristiche principali, un sensore Samsung da 108 Mpixel, schermo AMOLED e Snapdragon 870 come SoC.

Xiaomi Mi 10S: le specifiche tecniche

Xiaomi Mi 10S equipaggia uno schermo Full HD+ AMOLED da 6,67 pollici con refresh rate da 90 Hz e compatibilità HDR10+. Il display dispone di protezione Corning Gorilla Glass 5 e prevede un foro in cui è contenuta la fotocamera anteriore da 20 Mpixel. Infine è presente anche un sensore di impronte al di sotto del pannello. Lo schermo è affiancato inoltre da speaker con audio di qualità grazie alla collaborazione con Harman Kardon.

Sotto allo schermo Mi 10S prevede lo Snapdragon 870 di Qualcomm, disponibile nelle configurazioni di memoria da 8/128 GB e 12/256 GB, con memorie UFS 3.0. L’autonomia conta su una batteria da 4.780 mAh, con supporto alla ricarica rapida da 33 W, che diventano 30 W wireless e 10 W con la ricarica inversa. A bordo troviamo Android 11 e MIUI 12.

Disponibilità e prezzi (Cina)

Il reparto fotografico si basa sulla fotocamera principale da 108 Mpixel con sensore Samsung e stabilizzatore ottico, ed è affiancata da un sensore da 8 Mpixel con lente grandangolare; seguono infine i canonici due sensori da 2 Mpixel per le foto macro e per la profondità di campo. Xiaomi Mi 10S sarà disponibile nelle colorazioni nero, blu e bianca, con le vendite che inizieranno a partire dal 12 marzo in Cina. I primi acquirenti riceveranno gratuitamente un caricabatterie da 30 W. Nessun dettaglio riguardo ad un’eventuale commercializzazione globale, mentre in Cina costerà circa 425 euro al cambio per la versione 8/128 GB, circa 490 euro per quella da 12/256 GB.

Via

Seguici su Facebook!

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.