Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
tablet con sim

Tablet, spedizioni mai così male dal 2011


Secondo i dati IDC i tablet non sono mai stati così poco considerati dal 2011. La società ha riferito che è il calo maggiore nel quarto trimestre dal 2016, mentre per l’intero 2023 le spedizioni globali sono state 128,5 milioni di unità. Un calo del 20,5% rispetto l0anno precedente e un volume annuale più basso dal 2011.

Senza miglioramenti significativi per l’economia e senza che i consumatori destinino i loro soldi a cose che vanno oltre l’elettronica di consumo, i tablet potrebbero non essere in cima alla lista delle priorità. Ritardi nei progetti e blocchi della spesa hanno anche portato al rinvio degli acquisti per gran parte del 2023“, ha affermato Anuroopa Nataraj , analista di ricerca senior presso la divisione Mobility and Consumer Device Trackers di IDC . “Si prevede che il 2024 mostrerà alcune opportunità di ripresa, a condizione che l’anno sia più solido dal punto di vista economico. Tuttavia, permangono sfide generali nel mercato dei tablet, e i progressi tecnologici intorno all’intelligenza artificiale si concentreranno probabilmente maggiormente su PC e smartphone per i prossimi due anni, ma i tablet diventerà sempre più parte di quella conversazione“.

A mantenere il primato l’immortale Apple, con una quota maggiore del 37%. Tuttavia il calo è stato pesante anche per Cupertino. Nel quarto trimestre segnava un calo del -29,3%, mentre per l’intero anno è stato pari a -19,8%. Al secondo posto Samsung, che non ha riportato significativi cambiamenti, se non anzi qualche piccolo miglioramento. Le cinesi Xiaomi e HUAWEI hanno invece segnato una crescita interessante nel quarto trimestre del 2023, rispettivamente del 35% e del 21,2%. Xiaomi è riuscita a scalzare Amazon dalla classifica che prende in considerazione le Top 5 nel quarto trimestre 2023. Per HUAWEI invece i migliori risultati tra le prime 5 aziende per l’intero anno, con spedizioni in calo solo del 4,0% anno su anno.

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.