Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
realme GT 2 Series Event, ecco l'Innovation Forward.

realme GT 2 Series Event, tecnologie e design

A meno di un mese di distanza dall’arrivo di realme GT Neo 2, che abbiamo recensito qui, l’azienda cinese freme di presentare le innovazioni tecnologiche che saranno equipaggiate sulla prossima generazione di smartphone. Tanto che nella giornata del 20 dicembre il brand ne ha annunciate ben tre, nel corso dell’evento realme GT 2 Series Event, a cui sono seguite nei giorni successivi ulteriori informazioni e immagini.

Le novità per realme GT 2 Pro.

Il primo materiale bio-polimerico al mondo con Master Design di realme GT 2

realme GT 2 Pro disporrà di un design minimalista, ma orientato alla sostenibilità e sarà ispirato alla carta. Co come con il GT Master Design (che abbiamo recensito qui e premiato agli Smartphonology Awards) si ritrova il designer giapponese Naoto Fukusawa, che ha creato il “Paper Tech Master Design“. La collaborazione ha permesso al prossimo dispositivo della casa cinese di essere il primo smartphone al mondo ad incorporare materiali a base biologica. La cover posteriore si avvale di un materiale bio-polimerico utilizzato come alternativa ecologica alle materie prime fossili. Il materiale impiegato ha superato l’International Sustainability and Carbon Certification (ISCC) e vari standard di regolamentazione ambientale, come REACH, RoHS e EPEAT. la plastica complessiva utilizzata si è ridotta dal 21,7% della generazione precedente allo 0,3% di realme GT 2 Pro.

La prima fotocamera al mondo ultragrandangolare da 150° con modalità fisheye

Secondo quanto comunicato dall’azienda cinese i primati per realme GT 2 Pro non terminerebbero qui, difatti sarebbe anche il primo smartphone ad avvalersi di una fotocamera grandangolare con lente da 150°. Il campo visivo sarà quindi aumentato del 278% rispetto al campo di 84° della fotocamera principale. Non solo. Sarà disponibile anche la prima modalità di fotocamera fisheye al mondo per smartphone.

Innovation Forward Communication con segnale stabile e 360°NFC

Sono tre le tecnologie che compongono il sistema Antenna Array Matrix di cui si avvarrà realme GT 2 Pro. La prima è una tecnologia al mondo di commutazione d’antenna a banda ultra larga (HyperSmart) e un Wi-Fi Enhancer e la tecnologia Near Field Communication a 360°. HyperSmart viene progettata con 12 antenne avvolgenti che coprono tutti i lati del dispositivo. Supportano le bande principali in (quasi) tutte le direzioni, con la medesima potenzia di segnale. In questo modo il telefono potrà valutare in modo intelligente la potenza del segnale di tutte le antenne e selezionare quella con il segnale migliore. C’è anche un potenziatore di rete W-Fi, il quale presente un’antenna Wi-Fi simmetrica per un forza del messaggio più equilibrata. La stabilità del segnale ha una stabilità migliore del 20% rispetto a un design asimmetrico dell’antenna Wi-Fi.

realme GT 2 Pro disporrà anche di due antenne cellulari con funzione di ricetrasmissione del segnale NFC. In questo modo si aumenta l’area di rilevamento del 500% e la distanza di rilevamento del 20%. Con la possibiità di rilevare i segnali NFC in entrambe le direzioni, verrà facilitato l’uso dell’NFC per i pagamenti senza contatto, l’accoppiamento Bluetooth, etc. E questo è quanto si è visto nei giorni scorsi; ora bisognerà solo aspettare l’arrivo del nuovo telefono.

Il design di realme GT 2 Pro

Solo pochi giorni dopo le informazioni sulle nuove tecnologie presenti nella prossima serie, è trapelata la prima immagine ufficiale di realme GT 2 Pro, che sarà presentato insieme all’intera serie il 4 gennaio 2022. Per tutte le altre informazioni, bisognerà dunque attendere i primi giorni del nuovo anno, ammesso che l’azienda non voglia continuare a far trapelare nuove informazioni nelle prossime ore.

realme gt 2

Stories

Smartphonology sarà gratuito per sempre. Puoi sostenere il nostro lavoro attraverso una donazione: se ti va e il contenuto che hai trovato sul giornale ti è stato utile, puoi offrirci un caffè su PayPal, cliccando qui.

Giornalista pubblicista, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.
Recensione OPPO Pad Air I Galaxy Watch4 e Watch5 prevengono l’obesità Smartphone Black Friday!
adbanner