Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
scontato per il Black Friday anche Galaxy Z Flip 3 5G

L’88% degli italiani usa la tecnologia per esprimere sé stessi

Secondo l’analisi di Trend Radar di Samsung, la maggior parte degli italiani usa la tecnologia per esprimere sé stessi. Questo è quanto emerge da un sondaggio realizzato in collaborazione con Human Highway, un istituto di ricerche di mercato specializzato nell’analisi dei cambiamenti nelle relazioni umane prodotti dalle tecnologie e dal digitale. Stando al report, 9 italiani su 10 (l’88% del campione) è convinto che la tecnologia aiuti ad esprimere sé stessi.

La tecnologia è invece un fattore molto importante per l’espressione della propria individualità per 1 italiano su 3. Questo segmento viene definito Tech Lovers, che vede una maggior presenza di uomini tra i 25 e i 34 anni, Millennials che risiedono nel Nord Est o nel Centro/Sardegna.

Per il 75% degli interpellati, la possibilità di personalizzare un dispositivo è l’elemento più importante, mentre il 18% preferisce il design. I Tech Lovers (il 16%) si distinguono rispetto al restante campione per la preferenza alla premiumness, ovvero la qualità e il pregio di un determinato dispositivo come fattore più importante.

Lo strumento che meglio aiuta a mostrare la propria identità è lo smartphone, compagno di ogni attività, secondo il 61% degli intervistati. La fotocamera è la funzionalità di maggior importanza. Scattare e condividere fotografie è l’aspetto più importante per esprimersi per il 59,5% del campione; il 43,8% riferisce di dare più importanza alle app, oppure il 32,9% all’ascolto di playlist musicali. Il 29,2% trova più rilevante la creazione di video e il 24,4% l’uso dei giochi. Il 26% (se consideriamo il segmento dei Tech Lovers, il 35%) considera il design dello smartphone l’aspetto attraverso cui passa l’espressione del sé.

Dietro lo smartphone troviamo il laptop come strumento più importante per esprimere sé stessi dal 20% del campione. Il 5% preferisce invece la smart TV, con un segmento a più alta concentrazione di Baby Boomers (55-64 anni). Per il 23% infine è lo smartwatch ad esprimere meglio sé stessi, in particolar modo per i Millennials. Non si distingue tanto per il design, ma per il monitoraggio della salute e la personalizzazione degli allenamenti sportivi.

Stories

Smartphonology sarà gratuito per sempre. Puoi sostenere il nostro lavoro attraverso una donazione: se ti va e il contenuto che hai trovato sul giornale ti è stato utile, puoi offrirci un caffè su PayPal, cliccando qui.

Giornalista pubblicista, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Dopo le esperienze da NotebookItalia, PacoDigit e PC Professionale, ecco a voi Smartphonology.
Recensione OPPO Pad Air I Galaxy Watch4 e Watch5 prevengono l’obesità Smartphone Black Friday!
adbanner