Unisciti al canale Telegram di Smartphonology
Businessman checking stock market online

In Europa le spedizioni di smartphone ancora in calo


Chissà se il Black Friday ha risollevato le sorti del mercato degli smartphone. Lo scopriremo nei prossimi mesi, intanto i dati forniti da Counterpoint, restano ancora impietosi. Nel terzo trimestre del 2023 infatti, le spedizioni in Europa sono diminuite dell’11% su base annua. Solo HONOR ha riportato un dato positivo, tra i primi cinque brand in Europa.

Le spedizioni in Europa diminuiscono, cresce solo HONOR

Counterpoint Research ha rivelato infatti attraverso il rapporto Market Monitor Service, che le spedizioni di telefoni in Europa sono diminuite dell’11% su base annua nel terzo trimestre del 2023; l’Europa occidentale ha visto una decrescita dell’8%, che paradossalmente mostra una leggera ripresa rispetto al 14% in meno rispetto al trimestre precedente. L’Europa orientale ha invece registrato un calo del 15%, per via delle continue tensioni geopolitiche e le sfide economiche.

Un grafico che mostra la quota di spedizioni di smartphone in Europa per OEM

Gli analisti della società di ricerca hanno rivelato che il trimestre appena concluso ha contato le più basse spedizioni dal 2011. Ma ciò non ha inibito alcuni produttori dal prendere piede nel mercato. In Russia ad esempio si sono distinte TECNO e Infinix. Al contrario in Europa occidentale, HONOR sta spiccando il volo. Il calo è stato in parte attenuato dai lanci di iPhone 15 e Samsung Z Flip e Fold 5. C’è comunque ottimismo per l’ultimo trimestre dell’anno, nonostante non sia prevista una crescita vera e propria, almeno per un po’ di tempo. Complice un utilizzo più duraturo dei dispositivi e delle difficoltà economiche.

Tra i cinque brand più forti, ecco la situazione brand per brand; Samsung ha perso il 15% delle spedizioni su base annua, tra le più basse del 2011. Un calo in parte mitigato dai nuovi pieghevoli, che in Europa sono stati apprezzati. Anche Apple non registra dati entusiasmanti. Tuttavia nonostante il calo del 3% su base annua, ha raggiunto la quota più alta, pari al 24%, questo a dispetto del fatto che abbia toccato le spedizioni più basse dal terzo trimestre del 2014. Tutto ciò è dovuto soprattutto alla sua politica di aumento dei prezzi. Si prevede comunque un aumento della domanda nel prossimo trimestre grazie al lancio della nuova generazione di iPhone.

Xiaomi ha perso il 13% delle spedizioni in questo terzo trimestre, ma è rimasto il principale player in Europa orientale. In questo modo ha raggiunto il 35% delle quote di mercato. Fatica però in Finlandia, dove il brand è in un certo senso boicottato per via della sua presenza in Russia. Tra i brand cinesi a godere di ottimi risultati è HONOR, unico marchio tra i primi cinque a crescere su base annua. L’azienda sta tornando ai massimi splendori prima della separazione da HUAWEI e mira a risicare quote da altri brand cinesi. Il gruppo TRANSISSION vede TECNO e Infinix crescere rispettivamente del 192% e del 518% in Russia, mercato principale di entrambi i brand. Sarà più dura la competizione con i brand cinesi, mentre le importazioni parallele continuano a sostenere Samsung ed Apple. In difficoltà infine OPPO, che ha visto le spedizioni diminuire del 23% annualmente, benché all’Est sia cresciuta del 27% e in Italia sia impegnata in un duello con Xiaomi.

Giornalista pubblicista, SEO Specialist, fotografo. Da sempre appassionato di tecnologia, lavoro nell'editoria dal 2010, prima come fotografo e fotoreporter, infine come giornalista. Ho scritto per PC Professionale, SportEconomy e Corriere della Sera, oltre ovviamente a Smartphonology.