Apple, in arrivo una multa da 500 milioni? L’indiscrezione del FT



La Commissione Europea si appresta a sanzionare Apple con una multa significativa, presumibilmente intorno ai 500 milioni di euro, per presunte violazioni della legislazione europea sulla concorrenza. Questo è quanto emerge da un’indiscrezione del Financial Times. Questa mossa segue le accuse mosse lo scorso anno da parte dell’ente regolatore, che punta il dito contro Apple per aver distorto la concorrenza nel mercato dello streaming musicale attraverso le regole dell’App Store, che impediscono agli sviluppatori di informare gli utenti su altre opzioni di acquisto disponibili.

Il contesto di questa disputa non è isolato. Precedenti casi di sanzioni imposte da enti regolatori europei a grandi aziende tecnologiche evidenziano la severità con cui l’Unione Europea si adopera per mantenere un mercato equo e competitivo. Ad esempio, Google è stata multata per miliardi di euro per abuso di posizione dominante, mentre Microsoft ha affrontato sanzioni per pratiche anticoncorrenziali legate al suo browser Internet Explorer. Un altro fronte di scontro tra la Commissione Europea e Apple riguarda la tecnologia NFC (Near Field Communication), con l’ente regolatore che esorta Apple a permettere ad altri di utilizzare questa tecnologia, essenziale per i pagamenti mobili e altri servizi digitali.

Queste tensioni riflettono il crescente sforzo delle autorità regolatorie europee di assicurare che le grandi aziende tecnologiche non sfruttino il loro potere di mercato in modo tale da soffocare la concorrenza e limitare le scelte dei consumatori. Con questa multa, la Commissione Europea invia un segnale forte sul suo impegno a garantire pratiche commerciali eque e trasparenti nell’ecosistema digitale, sostenendo al contempo l’innovazione e la crescita delle piccole e medie imprese.

Le ultime da Apple:

Errore RSS: WP HTTP Error: cURL error 28: Operation timed out after 10001 milliseconds with 0 bytes received

via

Seguici su Facebook!